Il Papa colpito da dolorosa sciatalgia: ansia tra i fedeli. Non celebrerà la Messa di Capodanno

giovedì 31 Dicembre 13:37 - di Prisca Righetti
Papa colpito da sciatalgia

Il Papa colpito da sciatalgia: salta il Te Deum e, nella messa di domani alle 10, il Pontefice terrà solo Angelus. Lo rende noto il portavoce del Vaticano Matteo Bruni. Una notizia rilanciata dall’Adnkronos che spiega: «A causa di una dolorosa sciatalgia le celebrazioni di questa sera e di domani mattina. Previste presso l’Altare della Cattedra della Basilica Vaticana, non saranno presiedute dal Santo Padre Francesco».

Il Papa colpito da sciatalgia: preoccupazione tra i fedeli

Una notizia che getta nello sconforto i fedeli e che rilancia l’allarme sulla salute del Pontefice. Un allarme che ultimamente avrebbe giustificato anche i rumors e le indiscrezioni, mai appurate o concretizzate finora, di possibili dimissioni dal soglio pontificio di Papa Bergoglio. Dubbi al momento solo ipotizzati ma mai verificati a fondo, sulla base di interviste e dichiarazioni che hanno alimentato le incertezze sulla fine del pontificato di Francesco. Un dibattito ancora poco chiaro, a cui ha dato mordente anche il giallo sui presunti like a diverse modelle attribuiti al profilo Instagram papale.

Oggi salta il Te Deum e domani il Pontefice presiederà solo l’Angelus

Tornando alla notizia sulla salute del Papa, colpito da sciatalgia, l’Adnkronos, come anticipato sempre dal portavoce del Vaticano Bruni, fa sapere che i Primi Vespri e il Te Deum di questa sera, 31 dicembre 2020, saranno presieduti dal cardinale Giovanni Battista Re, Decano del Collegio Cardinalizio. Mentre la messa sarà presieduta dal Cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato. Domani, invece, Papa Francesco guiderà comunque la recita dell’Angelus dalla Biblioteca del Palazzo Apostolico.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica