Azzolina patetica: “Passerò le Feste con mia sorella”. E scrive una lettera a Babbo Natale

giovedì 17 Dicembre 13:47 - di Eleonora Guerra
lucia azzolina natale

Alla fine Lucia Azzolina lo ha ammesso: per il rientro in sicurezza a scuola serve l’intervento di Babbo Natale. Gli “ho scritto una lunga lettera” esprimendo “un sogno che abbiamo tutti: che questa pandemia finisca il prima possibile e che io possa ritornare in mezzo a voi, a visitare le scuole e a poter stare con i miei studenti e le mie studentesse”, ha detto il ministro a un bambino, nel corso di un evento online organizzato dal ministero.

Lucia Azzolina scrive a Babbo Natale

“Dovete essere fiduciosi. Questo è un Natale particolare, ma il prossimo potremo tornare a stringerci tutti di nuovo”, ha aggiunto Azzolina in video collegamento con alcuni bambini nell’ambito del “Natale digitale” del Miur. Rispondendo alla domanda di un piccolo alunno, poi, il ministro ha spiegato che trascorrerà le festività con “la persona che amo di più al mondo, mia sorella”.

“Starò a casa con mia sorella, la persona che amo di più”

Staremo a casa“, ha sottolineato, come se invece si potesse andare in giro a far festa da qualche parte. “Sarà un Natale diverso, ma – ha proseguito – dobbiamo essere ancora di più responsabili. Abbiamo un dovere come Paese, riaprire anche le scuole superiori il 7 gennaio“. “Più saremo responsabili e cauti durante le vacanze natalizie, più quell’obiettivo sarà realizzabile. Invito tutti ad abbracciare il mondo della scuola e ad essere responsabili per proteggerla”, ha concluso Azzolina. Insomma, non resta davvero che auspicare un intervento di Babbo Natale. 

 

 

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica