«Conte, hai ucciso l’Italia»: al corteo funebre sul Lungomare di Napoli sfila una bara nel tricolore (video)

lunedì 2 Novembre 19:16 - di Lorenza Mariani
Napoli, sfila la bara nel tricolore al corteo funebre per il commercio

Napoletani in piazza per il 10 giorno consecutivo: e a Napoli il corteo funebre per il commercio sfila sul Lungomare della città. In apertura, una bara avvolta nel tricolore simboleggia la fine del commercio. Accompagnata al grido di: «Conte hai ucciso l’Italia». Il viale è stracolmo. Gremito di manifestanti ormai al decimo giorno di contestazioni di piazza. Una folla che, in barba alle misure anti-Covid che impongono il divieto di assembramento. E contro le misure restrittive fin qui varate dal governo – e con nuovi provvedimenti in arrivo nelle prossime 24/48 ore – i napoletani si riversano sul corso che costeggia il mare e si affaccia sul Vesuvio.

Napoli, corteo funebre contro Conte: sfila la bara avvolta nel tricolore

Scenografici, come forse solo i napoletani sanno essere, in massa affollano il lungomare di Napoli in un corteo di protesta contro il lockdown e contro il governo Conte. Una lunga processione di manifestanti che vede in testa al corteo un automobile con dentro una bara avvolta nel tricolore. E tutti a piedi che, in una sorta di corteo funebre di massa, accompagnano il feretro nazionale al grido di «Conte hai ucciso l’Italia».

La scenografica protesta di commercianti, artigiani e partite iva

Insomma, a Napoli un corteo funebre di commercianti, partite iva ed artigiani continua a sfilare in segno di protesta. Partiti dal lungomare partenopeo, è previsto che arrivino tutti a Palazzo Santa Lucia – sede della Regione Campania – attraversando la riviera di Chiaia. I lavoratori di diverse categorie professionali, scesi in strada dopo le ultime limitazioni imposte per far fronte alla durissima recrudescenza del virus. Decisi a contestare quanto già stabilito e a chiedere chiarezza sui prossimi provvedimenti.

Folla sul lungomare protesta contro lockdown e governo Conte

Soprattutto, sugli aiuti che ci si aspetta arrivino dallo Stato. Risposte ancora troppo inevase. A cui per il momento replica, e emblematicamente, l’arrivo in piazza di un carro funebre dal quale è uscita una bara. Portata a spalla da alcuni dei manifestanti che evoca la morte di interi settori già agonizzanti. E che simboleggia, drammaticamente, la morte del commercio per cui si aspetta solo il colpo di grazia.

Sotto, un momento della manifestazione di Napoli: sfila la bara nel tricolore al corteo funebre per il commercio. Frame e video dall’account Twitter del sito “RadioSavana”

L’Italia che lotta non si ferma: decimo giorno di protesta. Numerosi cittadini a Napoli protestano contro lockdown e governo Conte. In cima al corteo una bara col tricolore: “Conte hai ucciso l’Italia!” Restiamo uniti, scriveremo la storia. Libertà! #Lockdown #Conte pic.twitter.com/IVp2sFTrzf

— RadioSavana (@RadioSavana) November 2, 2020

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )