Biden snobba “Giuseppi” Conte: sente tutti i leader ma non il premier. Troppo amico di Trump?

giovedì 12 Novembre 12:30 - di Robert Perdicchi

“Il Presidente del Consiglio ha avuto stasera una lunga e cordiale conversazione telefonica con il Presidente degli Stati Uniti d’America, Donald Trump. Al centro dei colloqui l’emergenza legata all’epidemia di Covid-19. Il Presidente Trump ha ribadito forte solidarietà e sostegno all’Italia…”, scriveva Palazzo Chigi, con grande enfasi, sul sito del governo. Bei tempi quando il premier “Giuseppi” Conte alzava il telefono e chiama l’amico Donald Trump, al quale si era consegnato senza condizioni nonostante le storpiature del nome nei tweet, senza neanche scusarsi.

Oggi, con il nuovo inquilino della Casa Bianca, c’è da mettersi in fila per una telefonata. E forse Joe Biden lo fa apposta a snobbare il nostro premier così ligio al suo predecessore. Al momento, siamo fermi ai complimenti su Twitter: il telefono di Palazzo Chigi tace, sia in entrata che in uscita. Come fa notare l’informatissimo sito Dagospia…

Conte, Biden e quei rapporti tutti da costruire

Era stata “La Stampa” di Torino, ieri, nell’intervista del suo direttore Massimo Giannini, a costringere Conte ad ammettere che al momento con il nuovo presidente degli Stati Uniti non si è neanche sentito. Quasi tutti i capi di Stato e di governo hanno telefonato a Biden. Non risulta che lei lo abbia fatto, o sbaglio?”. “Non ho ancora sentito il Presidente eletto, confido di farlo nelle prossime ore. Ma non facciamo i provinciali, la corsa a chi telefona prima è inutile. Non è il tempismo di una telefonata che migliora o peggiora le relazioni transatlantiche…”. Intanto, però, quanto pare Joe Biden ha sentito tutti gli altri leader del mondo…

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica