Arrestato un professore “cannibale”: avrebbe ucciso e mangiato il suo amante conosciuto in chat

venerdì 20 Novembre 15:35 - di Robert Perdicchi

La polizia tedesca ha arrestato un uomo sospettato di omicidio a sfondo sessuale e cannibalismo dopo il ritrovamento delle ossa di una vittima in un parco a nord di Berlino. I cani dell’unità cinofila hanno condotto gli agenti all’appartamento del sospettato che, riportano i media tedeschi, risulterebbe essere un insegnante di matematica di 41 anni. La scientifica ha stabilito che le ossa della vittima – ritrovate l’8 novembre nel parco di Buch – appartenevano ai resti di un ingegnere di 44 anni scomparso due mesi fa e che i coinquilini avevano denunciato come disperso.

Al quotidiano berlinese BZ, un agente ha dichiarato che un osso era “totalmente privo di carne” e che vi sono altre indicazioni “che fanno sospettare fortemente di un caso di cannibalismo”. I media tedeschi ipotizzano che la vittima ed il sospettato si fossero conosciuti online, e stanno confrontando questo caso con quello di Armin Meiwes (nella foto in alto), un cannibale condannato all’ergastolo nel 2006.

Meiwes incontrò la sua vittima in una chat room su Internet per persone interessate al cannibalismo. Filmò l’omicidio, e i pubblici ministeri affermarono che il video rivelava come Meiwes avesse ucciso per il proprio piacere personale.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica