Stato d’emergenza fino al 31 gennaio. La Russa: decisione contro la democrazia, aumenta la paura

giovedì 1 Ottobre 14:47 - di Carlo Marini
stato d'emergenza

“Ieri in Cdm abbiamo fatto un aggiornamento sul punto e abbiamo convenuto che allo stato della situazione, che richiede massima attenzione, andremo in Parlamento a proporre la proroga dello stato d’emergenza ragionevolmente fino alla fine di gennaio”. Il premier Giuseppe Conte, a margine della visita in una scuola a San Felice a Cancello (Caserta), conferma le indiscrezioni sull proroga dello stato di emergenza a causa della pandemia.

La Russa: “Questo stato d’emergenza è fuori dalle regole della democrazia”

Una decisione che Fratelli d’Italia ritiene gravissi,a “Proroga dello stato di emergenza fino a gennaio 2021? Dico quello che ho detto durante la prima proroga: se lo stato di emergenza può essere stabilito solo in base alla preoccupazione per un’eventuale futura emergenza lo avremo per tutta la vita. Lo stato d’emergenza, voglio precisare, non rende più veloce nessun provvedimento”. Così il vicepresidente del Senato, Ignazio La Russa (FdI).

“Crea una eccessiva paura tra i cittadini”

“Mai, in passato, uno stato di emergenza è durato più di qualche giorno, anche in situazioni più preoccupanti. E’ solo un tentativo di autoreferenzialità del governo, per continuare a gestire da solo la situazione, fuori dalle regole della normale democrazia. In più, questo atteggiamento, contribuisce a creare una situazione di eccessiva paura del Covid”, conclude.

Forza Italia: “Lo stato d’emergenza aiuta a coprire le porcherie”

“La proroga dello stato di emergenza non può essere una decisione di routine. Il Parlamento deve essere centrale ed ogni scelta che riguarda la salute degli italiani deve essere presa coinvolgendo tutte le forze politiche. Questione di buonsenso”. Lo scrive su twitter il vicepresidente di Forza Italia, Antonio Tajani.

“Noi abbiamo appena votato contro alla proroga dello stato di emergenza fino al 15 ottobre, a maggior ragione siamo contro questa proroga. Non perché riteniamo che non ci sia una situazione di potenziale rischio, ma perché abbiamo visto l’uso che ha fatto il governo di questa situazione di emergenza”. Lo afferma Lucio Malan, senatore vicepresidente vicario del gruppo di Forza Italia.

Malan: “Il governo calpesta il Parlamento”

“Sono più i Dl e i Dpcm quindi il Parlamento è calpestato, non rispondono alle interrogazioni anche quelle più urgenti su cose che hanno messo loro. Ancora Conte ci deve rispondere sulla questione della depenalizzazione del fatto commesso dal suocero del mancato versamento della tassa di soggiorno, non sappiamo a quasi due mesi quanto il governo ha pagato i banchi di scuola. Quindi se lo stato di emergenza vuol dire fare porcherie senza neppure dover spiegare, allora noi siamo contro”, conclude.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica