Firenze, furto di gioielli da oltre 10mila euro a Ponte Vecchio: il ladro è un immigrato peruviano

martedì 20 Ottobre 10:32 - di Fabio Marinangeli
Ponte Vecchio

Un furto di gioielli da oltre 10.000 euro ai danni di una gioielleria a Firenze. I carabinieri hanno arrestato un immigrato peruviano di 29 anni. Nel pomeriggio del 2 ottobre scorso un uomo era entrato in una bottega orafa di Ponte Vecchio con la scusa di voler acquistare degli orecchini con diamanti. Ha chiesto alla commessa di poter visionare i diversi modelli disponibili, pertanto esposti sul banco.

Il furto nella gioielleria di Ponte Vecchio

Mentre l’impiegata era di spalle per prelevare altri modelli dalla vetrina del negozio, il ladro ha preso due buste porta orecchini contenenti 14 coppie di pendenti a cipollina in oro giallo e bianco con diamante incastonato. Poi ha preso la via della fuga dileguandosi in direzione di Por Santa Maria.

Le indagini dei carabinieri

Non appena segnalato il furto alla stazione dei carabinieri degli Uffizi, i militari hanno avviato subito serrate indagini. Prima il sopralluogo all’interno della gioielleria di Ponte Vecchio, per la ricerca di tracce utili. Poi l’acquisizione delle immagini del sistema di videosorveglianza del negozio e delle telecamere comunali.

La fuga da Ponte Vecchio alla Stazione

Le immagini hanno permesso di accertare il percorso effettuato dal ladro dopo il furto, Partito da Ponte Vecchio è andato a piedi fino a via Santa Caterina da Siena, nei pressi di piazza Stazione È fuggito a bordo di uno scooter di cui i militari hanno identificato la targa.

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi