Fa sesso con l’allieva nei bagni della scuola. Il prof ammette: “Sono innamorato, ho intenzioni serie”

giovedì 1 Ottobre 15:53 - di Redazione
sesso

Una storia da soap-opera. Lui 60 anni, preside e docente di lettere in un istituto tecnico di Lissone in provincia di Monza. Lei 16, sua allieva. Sorpresi, l’anno scorso, a baciarsi nella toilette della scuola. Ora l’uomo andrà a processo a metà dicembre e dovrà rispondere dell’accusa di atti sessuali con minore con abuso di poteri derivanti dalla sua posizione. E’ il  giudizio del gup del tribunale di Monza Patrizia Gallucci, su richiesta del pm Vincenzo Fiorillo.

Sesso con la liceale: quella foto rubata

Secondo l’accusa, la ragazza è stata irretita dal suo docente di lettere. E’ stato un alunno della scuola a scattare di nascosto una foto nei bagni dell’istituto a giugno 2019. Poi ha  consegnato la foto alla dirigenza scolastica che ha fatto partire l’inchiesta. Il tutto potrebbe essere derubricato al solito prof sporcaccione che spesso le cronache ci hanno consegnato. Questa volta il professore, insegnante di italiano, la butta sull’amore, sostenendo di essersi “innamorato” della sua studentessa. “Sono innamorato”, ha ripetuto. Di più, il docente ha preso una bella cotta e sostiene di  essere addirittura pronto a lasciare moglie e figlie per “farsi una vita con lei”. Una storia che potrebbe quasi intenerire.

La difesa

Addirittura sua moglie “verrà chiamata a testimoniare” a processo la “buona fede” e le “intenzioni serie” dell’uomo. Al Corriere della Sera l’avvocato difensore dell’accusato ha infatti dichiarato: “Sosteniamo che non c’è stata alcuna forma di abuso da parte del mio assistito”. Secondo gli inquirenti, tutto sarebbe nato nell’aprile 2019 con i primi messaggi espliciti inviati dal preside alla ragazzina, con momenti di intimità avvenuti tra le mura dell’istituto.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica