Voghera, riecco i “Kompagni che sbagliano”, sede della Lega vandalizzata: minacce e vecchi slogan antifà

venerdì 11 Settembre 14:29 - di Prisca Righetti
scritte imbrattano la sede della Lega di Voghera fonte Twitter di Matteo Salvini

Insulti, minacce, soliti slogan: scritte spray contro Salvini. Così si risveglia Voghera, dove è in corso la campagna elettorale della Lega. Questo il buongiorno che accoglie il leader leghista e i militanti del Carroccio, che hanno trovato l’esterno della loro sede locale imbrattata dai soliti facinorosi… E poi parlano di Salvini fomentatore di odio. Di centrodestra capace di risvegliare ataviche faide e ordinari disordini. Eppure, ancora una volta. E a sole 48 ore dall’aggressione subita dal leader del Carroccio per mano di una giovane congolese, scritte vergate a carattere di fuoco sui muri di Voghera inneggiano a minacce e insulti contro la Lega e il suo numero. E per irridere i valori del centrodestra, si arriva persino a rispolverare vecchi slogan. Diktat e convinzioni in nome delle quali, le nostre strade sono state seminate di terrore e sangue…

Voghera, insulti, minacce, soliti slogan: scritte spray contro Salvini

Immediato il commento di Matteo Salvini. Il leader della Lega ha sanzionato quanto accaduto, sostenendo: «Sede elettorale della Lega imbrattata. Scritte e minacce sui nostri manifesti e sui muri della città: anche a Voghera qualche balordo estremista pensa di intimidirci. Non ci riuscirà: andiamo avanti più forti di prima, col sorriso, con la forza delle idee e con l’entusiasmo delle migliaia di italiane e italiani che – da Nord a Sud – riempiono le nostre piazze». Sui social gli utenti insorgono contro l’ennesimo affronto: la solidarietà di colleghi, attivisti e semplici simpatizzanti, non tarda a farsi sentire.

Il web si mobilita: solidarietà alla Lega per l’ennesima intimidazione offensiva

Tra i tanti, si distingue la dichiarazione di Paolo Grimoldi, deputato della Lega e segretario della Lega Lombarda Salvini Premier, che utilizzando gli stessi toni dei facinorosi di Voghera, ha replicato: «Un’altra aggressione ad una sede della Lega in Lombardia. Stavolta a Voghera, dove è in corso la campagna elettorale comunale. Riecco i “kompagni che sbagliano” con la loro violenza verbale. Con le loro solite scritte spray con minacce contro Salvini». Con intimidazioni che odorano di stantio e frasi fatte logore e prive di senso...

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica