«Testa di ca**o non mi rompere i c***i», Sgarbi show a Venezia: gli sollecitano la mascherina e… (video)

venerdì 11 settembre 17:18 - di Giulia Melodia
Sgarbi litiga per la mascherina col servizio d'ordine del Festival frame da video Youtube

Vittorio Sgarbi superstar al Festival di Venezia: contesta ai richiami sulla mascherina e scoppia il pandemonio. O meglio: il critico, ospite in laguna, come è noto non risparmia commenti e polemiche sulla gestione del Covid dall’inizio della pandemia, al primo velato richiamo all’ordine sulle disposizioni governative, trova il modo di protestare anche alla Mostra del Cinema. Il malcapitato duellante di turno è un addetto del servizio d’ordine che disciplina ingressi e code alle proiezioni. Il siparietto irriverente non sfugge agli smartphone degli spettatori presenti alla scena che, puntualmente, filmano e postano in rete.

Sgarbi show a Venezia: l’addetto alla sicurezza gli chiede di mettere la mascherina

Il battibecco si consuma nel giro di pochi istanti e, come spesso accade, per una banalità. Tutto comincia quando il responsabile della sicurezza chiede a Sgarbi di indossare la famigerata mascherina. Quell’oscuro oggetto del dissenso, contro cui ormai da settimane il critico conduce una agguerrita battaglia sociale (e social). Apriti cielo: il critico va su tutte le furie e, in preda alla foga più veemente, comincia a sciorinare improperi contro il dpi e chi li invita a indossarli… A quel punto scatta il secondo richiamo. Sgarbi esplode e comincia a dare fondo a un nutrito repertorio di imprecazioni e recriminazioni.

«Fatti i c… tuoi, chi c… sei?». Risposta: «Quello che non la fa entrare»

Comincia con un classico «Fatti i c… tuoi, chi c… sei?». A cui segue la replica piccata dell’addetto alla sicurezza: «Io sono quello che non la fa entrare». Il diverbio s’infuoca. E prosegue con un classico del critico in questi frangenti: «Testa di ca**o». Seguito da un canonico: «Non mi rompere i c… ». Su cui Sgarbi rilancia a stretto giro: «Non ti faccio entrare io!», urlato mentre si allontana. Più tardi, dalle colonne del Gazzettino il critico si spiegherà, aggiungendo: «Avevo con me la mia mascherina con la capra e infatti poi l’ho indossata. Ma prima mi sono messo a inveire dicendo che non l’avrei alzata sul volto. Tanto per scherzare con un vecchio amico», ha poi ulteriormente commentato Sgarbi. Lo show è andato in onda. Il pubblico ha assistito esilarato e incuriosito. Forse non ci sarebbe stato nemmeno bisogno di entrare a vedere il film in calendario alla Mostra...

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica