«Tanto noi non torneremo mai in Tunisia. Ciao belli»: il video-beffa del migrante che offende gli italiani

mercoledì 9 settembre 17:06 - di Priscilla Del Ninno
Video beffa del migrante frame da video sulla pagine Twitter di RadioSavana

«Tanto noi non torneremo mai in Tunisia. Ciao belli»: il video-beffa del migrante che offende gli italiani e un Paese in ginocchio, fa il giro del web. E sui social monta l’indignazione. Clandestini sbarcati in Italia: dopo il danno dell’invasione, la beffa dell’ironia dei migranti contro chi li ospita e li mantiene. Fa rabbrividire l’arroganza e la strafottenza che trasuda da un video postato su Twitter dal sito RadioSavana in cui si vede un tunisino ripreso in primo piano insieme a un gruppo di colleghi (quelli che dovrebbero essere i disperati in fuga da guerre e carestie) che, elegante abbigliati in tenuta estiva con maglie della nazionale italiana, sbeffeggiano gli utenti su sbarchi e ricollocamenti fantasma.

Video beffa di un tunisino: «Tanto noi non torneremo mai in Tunisia. Ciao belli»…

Il video apre con le immagini di una imbarcazione stipata da migranti nordafricani sorridenti che, tra braccia alzate e pollici all’insù, inneggiano allo sbarco con tanto di felicità stampata sui volti. Uno stacco ci conduce poi nel porticato di un centro d’accoglienza dove, comodamente seduto e immortalato nel dolce far niente, un ospite si aiuta anche a gesti e in perfetto italiano (tanto per far arrivare netto e chiaro il messaggio) esordisce: «Io non tornerò mai in Tunisia». Poi, volendo far arrivare il monito anche ai colleghi rimasti a casa o sul punto di partire, ripete come un mantra la stessa frase in tunisino. Sul finale, poi, la stoccata più irriverente. Con la mano in segno di saluto beffardo, il protagonista del video conclude: «Ciao bello. Ciao Tunisi». Con tanto di fragorose risate di amici e compagni soddisfatti e rallegrati… Quanto ancora dovranno sopportare gli italiani?

E nelle scorse ore ci si è messa anche la Lamorgese…

Nelle scorse ore, come se non bastasse, ci si è messa anche la ministra Lamorgese. La quale, colta in fallo per aver destinato lussose navi da crociera alla quarantena dei migranti pronti a sbarcare in sicurezza sulle nostre coste, si è giustificata dicendo: «Abbiamo preso le navi quarantena molto grandi per permettere ai migranti (clandestini) di mantenere le distanze e limitare così la diffusione del Covid». Ma davvero al governo credono che gli italiani siano tutti così ingenui? E soprattutto, quanto pensano che durerà la pazienza degli elettori?

In basso, il video beffa tratto dalla pagina Twitter di RadioSavana

Clandestini nordafricani scaricati in Italia minacciano: “Non torneremo MAI in Tunisia.” #risorseINPS #RadioSavana pic.twitter.com/yXoszzIKVD

— RadioSavana (@RadioSavana) September 9, 2020

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica