Scanzi: è la destra che alimenta l’odio, quindi Salvini se l’è cercata… (video)

giovedì 10 settembre 14:14 - di Adele Sirocchi

Chi avvelena la campagna elettorale, chi immette odio nel dibattito politico? Andrea Scanzi, subito approdato nel salotto di Lilli Gruber assieme alla nuova eroina della sinistra salottiera, Elly Schlein, non ha dubbi: la destra naturalmente.

Da Lilli Gruber processo alla destra

Lui, che ha scritto un libro contro Salvini che si intitola “Il cazzaro verde“, di linguaggio moderato se ne intende. E la Gruber che ti imbastisce nel giorno in cui Salvini viene aggredito a Pontassieve da un’esaltata? Un processo alla destra naturalmente. La vera responsabile del clima d’odio. L’unica e sola responsabile. L’aggressione a Salvini cos’altro sarebbe allora se non la conseguenza di un’atmosfera di tensione creata ad arte dalla destra?

Scanzi e l’esempio di Como: ma è sbagliato

Se non ci credete basta ascoltare il verbo di Scanzi: cita il caso di un’assessora che a Como ha tolto la coperta a un barbone e poi se ne è andata tutta baldanzosa… Come spesso gli capita di fare, Scanzi ha detto una castroneria.

L’assessora della Lega che non è della Lega

L’assessora secondo lui sarebbe della Lega ma non è così. La signora non è iscritta alla Lega. Non fa parte di nessun partito e proviene dal mondo del volontariato. Ha spostato la coperta perché l’area andava bonificata e lei aveva avvisato i clochard che dovevano svegliarsi e alzarsi subito. La fonte? La Stampa, non proprio un oscuro giornaletto di estrema destra. Ma Scanzi, a parte sedersi in tv dalla Gruber, li legge i giornali? Chissà…

Anche Meloni tirata in ballo

Non contento, Scanzi tira in ballo anche Giorgia Meloni. Pure lei accusata di fomentare odio e violenza. “La Meloni non sarà d’accordo e si arrabbierà? – conclude – Credo che sopravvivrò serenamente. Certa politica, con i suoi toni, alimenta eccome (immagino e spero involontariamente) l’odio. E quella politica, purtroppo, sta a destra”. Questa la sentenza di Scanzi, pronunciata mentre Elly Schlein, l’esponente più amata della gauche caviar, annuiva in modo vistoso, tutta soddisfatta.

Capolavoro di cui è capace solo Lilli Gruber: si fa la trasmissione su Salvini aggredito per dimostrare che, in fondo, se l’è solo cercata…

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Cervohold 11 settembre 2020

    Ogni sera alle 20,30 la Gruber versa tonnellate di liquami contro il centrodestra con il supporto degli ospiti scelti alla bisogna……………..Si salva solo Cacciari che è un comunista serio e con un bel pò di cervello fino.
    Non avrei mai creduto che la 7 sarebbe scesa a questi livelli, quando ogni tanto capita un’ospite estraneo al giro, si permette di contestarlo e gli toglie la parola.

  • GIUSEPPE MOSCHETTO 11 settembre 2020

    un poveretto con limitate capacità che vomita ca…te alla disperata ricerca di visibilità.

  • Giuseppe Forconi 11 settembre 2020

    Anche questo scalzi sta crcando di rincarare la dose dell’odio dimostrando, come gli altri, uno squallore inaudito verso la Meloni e Salvini, sperando che il pubblico, lo appoggi.
    E’ tutto pre organizzato dalla sinistra che vuole a tutti i costi affondare l’opposizione per convincere il popolo
    Gente meschina e gretta che semina odio. Ma il popolo, quello vero, non si fara’ facilmente infinocchiare da quattro sardine o da quattro pseudo giornalisti.
    L’unica cosa certa e’ che d’anno fastidio, facendo perdere tempo.

  • Franz 11 settembre 2020

    Chissà perché chi usa la violenza contro gli avversari politici e le istituzioni dello Stato (carabinieri, polizia e altri corpi) fanno riferimento alla sinistra per giustificarlo come corretta. Impicca chi non la pensa come te questo è il loro motto.

  • Angela 11 settembre 2020

    Scanzi è davvero ridicolo nelle sue strampalate esternazioni!Chi fomenta odio in Italia e’ solo ed esclusivamente la sinistra…Con quale faccia tosta hanno il coraggio di dire che è la destra? Finora gli episodi di intolleranza sull’avversario politico è stata manifestata dalla sinistra, ella sì, forcaiola…contro la Meloni e Salvini.

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica