Roma, immigrato prende a calci un poliziotto e scappa. Ma stavolta da sinistra nessuno si indigna

lunedì 28 Settembre 12:17 - di Redazione

Solo qualche giorno fa a Milano tre poliziotti erano stati accusati di aver preso a calci un immigrato, durante un arresto, per provare a fermarlo. Una notizia, corroborata da un video e dall’indignazione di giornali di sinistra, come Repubblica. che ovviamente erano andati a parare su fenomeni di ben altro tipo, come quello americano di Black lives matter. Oggi che una vicenda analoga si è registrata a parti invertite, a Rpma, dove un poliziotto è stato preso a calci da un immigrato irregolare, c’è da credere che non si sarà altrettanta indignazione e solidarietà, da sinistra, nei confronti delle forze dell’ordine.

Calci a un poliziotto da un immigrato a Roma

Fermato per un normale controllo, ha provato a dileguarsi prendendo a calci un poliziotto e facendolo cadere a terra. E’ successo ieri pomeriggio, poco dopo le 18, all’altezza del civico 13 di via Tiburtina. Il ragazzo, un 20 enne originario della Guinea, incensurato ma irregolare sul territorio nazionale e senza fissa dimora, ha aggredito gli agenti dell’autoradio San Lorenzo mandandone uno in ospedale, ed è stato arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Il poliziotto, che nella caduta ha battuto la spalla, è stato refertato all’Umberto I con una prognosi di 5 giorni. Attendiamo manifestazioni di solidarietà dal Pd e dalla sinistra al poliziotto picchiato.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica