Roma, immigrato nigeriano riempie di pugni il vigilante del McDonald: «Non metto mascherine»

venerdì 11 settembre 11:19 - di Agnese Russo
nigeriano mascherina

Ancora una reazione violenta da parte di uno straniero alla semplice richiesta di indossare la mascherina. Stavolta è successo a Roma, al McDonald di via Giolitti, proprio di fronte alla Stazione Termini. Poco prima della mezzanotte un nigeriano di 30 anni è entrato nel fast food senza mascherina. Il vigilante, quindi, gli ha chiesto di indossarla, ma la risposta è stato un pugno.

Diversi testimoni assistono alla violenza

I passanti che hanno assistito alla scena hanno avvisato i carabinieri in servizio nella zona e l’uomo è stato individuato e bloccato dai carabinieri, non senza opporre resistenza.

L’attività di pusher del nigeriano

Durante la perquisizione il nigeriano che ha rifiutato di indossare la mascherina è stato trovato in possesso di 3 grammi di eroina divisa in dosi, una modica di quantità di hashish, un coltellino e circa 240 euro provento dello spaccio. Il 30enne, quindi, è stato arrestato per detenzione di droga ai fini di spaccio e resistenza a pubblico ufficiale.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica