Papillon è stato catturato: l’orso M49 incastrato con una trappola a tubo dopo due evasioni

lunedì 7 settembre 15:18 - di Redazione
Orso M49

Alla fine è stato catturato catturato l’orso M49, protagonista di due fughe in un anno dal recinto del Casteller, l’ultima a fine luglio. E’ il Corpo forestale del Trentino a comunicare la cattura dell’ormai famoso Papillon, come era ribattezzato in onore del celebre protagonista del memorabile romanzo autobiografico di Henri Charrière. Nella nota si precisa che  l’operazione è stata portata a termine nella zona del Lagorai, dove l’animale si trovava nell’ultimo periodo. Per l’operazione è stata utilizzata una trappola a tubo già sperimentata in passato per lo stesso esemplare. Nelle ultime due settimane si erano perse del tutto le tracce di M49 perché si era strappato di dosso il radiocollare che conteneva le coordinate Gps.  Fin dalla sua fuga dal recinto del Casteller, era sempre stato monitorato attraverso il collare. Poi per un periodo, Papillon non aveva lasciato più tracce. La sua fuga è durata meno di due mesi.

I fun dell’ orso M49

In questo periodo di “latitanza” l’orso fuggiasco era diventato un vero e proprio personaggio. Sono nati molti siti animalisti e non che hanno fatto il tifo per lui. Papillon, l’orso che ha scelto la libertà, era entrato nel cuore di tanti che auspicavano la ricerca di  un habitat congeniale alle sue abitudine. Addirittura Luca Gadenz, sindaco di un paesino trentino si era offerto di adottarlo e creare per lui un’area naturale ad hoc. Tra i tanti estimatori dell’orso M49 che nel frattempo durante la fuga ha compiuto diverse stragi di animali, capre in particolare, ce n’è stato uno che ha fatto notizia, Vittorio Feltri: il direttore di Libero tuonò contro Fugatti, il presidente trentino che lo voleva abbattere: “Lo vuole abbattere perché è più intelligente di lui…”, scrisse con il consueto sarcasmo.

Di nuovo nel recinto di Casteller

L’orso è stato nuovamente trasferito al recinto faunistico del Casteller di Trento, unica struttura in Trentino in grado di ospitarlo, dove sono già reclusi M57 (catturato ad Andalo la settimana scorsa) e l’orsa Dj3 (che vi si trova rinchiusa da anni).Il recinto del Casteller è quindi ora al massimo della sua capienza, mentre sono ancora in esecuzione tre altre ordinanze di cattura emesse da Fugatti: una per il secondo orso di Andalo, una per l’orso della zona di Dimaro-Folgarida e una per l’orsa JJ4 del Peller. E’ l’Adige. it a darne notizia.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica