La fake news di Fedez per attaccare Meloni (e passare per vittima): ecco come manipola le notizie

lunedì 14 settembre 16:12 - di Annamaria Gravino
fedez meloni

Fedez non ce la fa e, anche se si era ripromesso di non tornare sull’argomento, offre ai suoi quasi 11 milioni di follower su Instagram una personale, lunga disanima sociologica sul brutale assassinio di Willy e sulla “cultura fascista” nella quale, a dire suo e della moglie Chiara Ferragni, sarebbe maturato. Che si sia d’accordo o meno, non c’è dubbio sul fatto che sia nelle sue facoltà, nei suoi diritti, rispondere alle critiche ricevute e approfondire il suo punto di vista. Ciò che invece è nelle sue facoltà, ma un po’ meno nei suoi diritti, è la manipolazione delle notizie, per di più offerta a una platea così ampia, per il solo scopo di poter passere per vittima di attacchi ingiustificati e portare un attacco frontale a chi, secondo la sua narrazione, li avrebbe mossi. Nel caso specifico, Giorgia Meloni.

L’attacco di Fedez alla Meloni

Dopo l’analisi sociologica, rilasciata nella serata di ieri, infatti, Fedez torna sull’argomento postando nelle stories un estratto di un articolo di giornale, nel quale si legge che “la Meloni risponde: “Sono distanti anni luce da qualunque cultura. Escludo che abbiano mai letto un libro. Semmai sono figli di chi ha propagandato il modello Gomorra per farci milioni”. Subito dopo Fedez rilancia, facendo sfoggio della sua libreria e offrendo “qualche consiglio per lei, onorevole Meloni”. Cosa induce a pensare questa sequenza? Che Meloni ha detto che Fedez (e magari Chiara Ferragni) non hanno mai letto un libro. Solo che non è affatto quello che ha detto.

Fedez fa marcia indietro. Chiederà anche scusa?

Intanto c’è il testo originale dell’intervista – a La Verità – che lo chiarisce. Quindi, sarebbe bastato un minimo di verifica per capirlo. Soprattutto, c’è lo stesso post di Fedez. Nella foto pubblicata dal cantante e che precede i consigli per le letture, infatti, ci sono un paio di paroline cancellate. Si intravede ancora, però, una “y”, che per ovvie ragioni rimanda immediatamente a Willy. E, infatti, nell’articolo del Tempo da cui appare estratta la foto, c’è scritto: “Rispondendo a una domanda sui palestrati che hanno ucciso Willy, la Meloni risponde” ecc, ecc. Dunque, non un attacco a Fedez e alla moglie, ma una riflessione di altro tipo. Fedez può non essersene accorto? Può aver ricevuto quella foto e averla ripostata senza domandarsi cosa ci fosse scritto sotto la cancellatura? O quel segno che stravolge il senso delle parole della Meloni lo ha fatto lui? Va detto che, dopo circa 3 ore, i passaggi contro la leader di FdI sono spariti dalle stories. A meno di pubbliche scuse del cantante, difficilmente sapremo cosa sia successo. Nel frattempo, però, è facile immaginare che quel fake sia stato visualizzato da un numero piuttosto consistente di persone.

FdI: “Forse vogliono entrare in politica…”

Di lui e della moglie, questo è vero, Meloni ha parlato, ma domandandosi perché non promuovano una campagna contro l’uso delle droghe, e della cocaina in particolare. Ma qui Fedez divaga e non appare disponibile ad abbracciare la causa con lo stesso trasporto con cui ne abbraccia altre, prima fra tutte quella contro la supposta “cultura fascista”. Il senatore di Fratelli d’Italia, Giovanbattista Fazzolari, ha ironizzato sulla vicenda sottolineando che non si capisce se i due cerchino visibilità o un approdo in politica. “Avranno legittimamente pensato – ha scritto su Facebook – che visto il livello medio dei comunicatori, degli intellettuali e dei politici di riferimento del governo pentapiddino anche loro possono giocarsi le loro carte e diventare punti di riferimento del panorama culturale della sinistra italiana. Effettivamente non hanno tutti i torti”. Tanto più ora che si scoprono anche divulgatori di fake news.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica