Il “Guardian” incorona la Meloni: l’impresa delle Marche per la sinistra non fa notizia, all’estero ci aprono

martedì 22 Settembre 15:32 - di Augusta Cesari

Una Giorgia Meloni sorridente campeggia nelle  notizie d’apertura del “Guardian“. In Italia “la destra vince la sua seconda presidenza regionale dopo 25 anni di governo di centrosinistra”, scrive l’osservatore politico. Grandioso. Fratelli d’Italia e la sua leader  sono sulla prima pagina on line di ‘The Guardian’ che dedica un servizio all’election day di domenica e lunedì, piazzando il dato relativo al successo di FdI addirittura tra le prime notizie. L’impresa di Acquaroli “nascosta” dal centrosinistra e sminuita dai giornaloni italiani, è invece tra le notizie di apertura dei siti di notizie politiche stranieri. Questo la dice tutta.

Il “Guardian”: la Meloni può guidare la coalizione

I “Far-right brother of Italy” , i Fratelli d’Italia, “strappano la regione Marche alla sinistra”, è il titolo dell’articolo.  La sinistra e i suoi corifei si sono sentiti appagati per avere conservato la Toscana, dopo la grande paura sventata. Ma “stranamente” dimenticano o fingono di non rilevare che nel computo delle regioni, il centrosinistra ne ha persa una non di poco conto, le Marche, anch’essa ormai ex roccaforte rossa.  Evidentemente hanno derubricato la regione ora di FdI a regione di serie B. Pur rilevando la mancata conquista della Toscana da parte del centrodestra, The Guardian va oltre lo sguardo fazioso dei media italiani. Per i quali, evidentemente, perdere le Marche ma conservare la Toscana era l’obiettivo minimo. Dimostrando invece grande attenzione per il percorso di Fratelli d’Italia e per gli equilibri all’interno della coalizione, il sito britannico rileva come la marcia salviniana ,abbia arrestato il suo slancio. La testata inglese segnala che per Fdi le Marche sono la seconda importante regione conquistata dopo l’Abruzzo guidato da MarcoMarsilio.

Non è la prima volta che il prestigioso sito inglese dedica analisi a Giorgia Meloni.  Tempo fa- all’epoca delle ultime elezioni politiche – aveva dedicato un ritratto interessante e  positivo alla leader di FdI, definita «il volto amichevole della destra italiana». Ne elogiava il tratto diretto, colloquiale, ottimo viatico per più ambiziosi traguardi. E infatti anche in questa occasione il quotidiano britannico dà conto ai suoi lettori dell’analisi del professor Mattia Diletti dell’Università ‘La Sapienza’ di Roma, interpellato dal sito. Secondo il politologo l’obietttivo di Giorgia Meloni “è di guidare la coalizione e ha capito che si tratta più di una maratona che di uno sprint”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica