Delmastro a Bonafede: «Ci sei o ci fai? Se vuoi ti faccio i disegnini, così capisci» (video)

mercoledì 9 settembre 12:04 - di Federica Parbuoni

Bonafede “non provi a scaricare le immonde colpe delle scarcerazioni sui magistrati: lo avevamo avvisato, ha pervicacemente insistito e questi sono gli effetti”. Dopo le parole del ministro della Giustizia, secondo cui “spettava alla magistratura decidere” sulle scarcerazioni, è il deputato di FdI, Andrea Delmastro, a ricordare come sono andare davvero le cose e a inchiodare, quindi, il Guardasigilli e il governo alle loro responsabilità.

Lo scaricabarile di Bonafede sui magistrati

“Bonafede consegue oggi il titolo di miglior scaricabarile di tutto l’anno. Dopo aver scaricato le colpe delle gravissime scarcerazioni dei boss mafiosi alla struttura tecnica del ministero, adesso ci prova con i magistrati. Per Bonafede la colpa sarebbe solo dei magistrati”, commenta Delmastro, responsabile giustizia di Fratelli d’Italia, facendo riferimento alle parole del ministro.

Delmastro: “Il ministro ha bisogno di disegnini?”

“Peccato – prosegue – che prima ancora che uscisse un solo mafioso, il sottoscritto e Fratelli d’Italia con un’interrogazione spiegavano come sarebbe finita se fosse stato approvato lo “svuota carceri” del Dl Rilancio”. “Bonafede ci fa o ci è? Ha bisogno di disegnini?“, chiede quindi Delmastro. “Se sancisce il nesso di causalità fra detenzione e contagio e invia d’autorità alla sorveglianza istanze per l’esecuzione domiciliare per via del contagio, cosa avrebbe dovuto fare la magistratura? Non ci provi a scaricare le immonde colpe delle scarcerazioni sui magistrati: lo avevamo avvisato, ha pervicacemente insistito e questi – conclude il deputato di FdI – sono gli effetti”.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica