Amantea, immigrati infetti fuggono dal centro e aggrediscono i carabinieri: la folla tenta il linciaggio (video)

giovedì 24 Settembre 15:38 - di Greta Paolucci
Clandestini africani col Covid fuggono dal centro d'accoglienza e aggrediscono i cc frame da video su Tw RadioSavana

Amantea, immigrati col Covid fuggono dal centro d’accoglienza e aggrediscono i carabinieri a calci e pugni. La folla di residenti, esasperata e furiosa, tenta il linciaggio. Tutto accade in maniera convulsa, all’improvviso, nella cittadina del Cosentino tristemente nota per vicende sanitarie e di sicurezza legate alla nutrita presenza di migranti. Proprio in queste ultime ore, dunque, la città calabrese è tornata agli “onori” della cronaca.

Amantea, immigrati positivi al Covid fuggono dal centro d’accoglienza

Sale la tensione nella cittadina meridionale della costa tirrenica, al centro dell’attenzione mediatica per tutta l’estate, per via dell’arrivo continuo di migranti. Profughi spesso risultati positivi al coronavirus dopo i test rinofaringeo eseguiti nel centro d’accoglienza del posto. I residenti sono allo stremo: preoccupati per la situazione. Indignati per l’indifferenza del governo. Al culmine della rabbia per una gestione del focolaio di stranieri, a dir poco difficile e sicuramente lacunosa. Una modalità operativa inefficace, che non riesce a contenere indisciplina e virulenza dei migranti ospiti. Nelle ultime ore, l’ultima dimostrazione che la polveriera Amantea, al collasso, rischia di esplodere da un momento all’altro. La goccia che fa traboccare il vaso è il tentativo di fuga di alcuni migranti positivi al Covid dalla struttura di ricezione.

Gli stranieri in fuga aggrediscono i carabinieri con pugni e calci

Panico in strada. Gli stranieri in fuga si oppongono ai tentativi dei carabinieri di ricondurli a miti pretese. Volano calci e pugni contro i militari. E la folla, che riprende le drammatiche immagini, poi postate sulla pagina Twitter dal sito di RadioSavana, e riproposte in basso, dà sfogo alla rabbia. Tanto che i residenti, tra urla di proteste e grida di rabbia, tentano anche di linciare i migranti in fuga. Così che i carabinieri, intervenuti sul luogo, si ritrovano costretti a intervenire su più fronti...

 

Amantea (Calabria), clandestini africani positivi #Covid19 tentano la fuga dal centro d’accoglienza e prendono a calci e pugni i Carabinieri: questa volta hanno rischiato di essere linciati dalla folla inferocita. La misura è colma. #risorseINPS #RadioSavana pic.twitter.com/FKY4JpqXd4

— RadioSavana (@RadioSavana) September 23, 2020

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica