Trieste, immigrato scaglia pietre contro i passanti e le auto (espulso, stava ancora in Italia)

mercoledì 12 agosto 8:29 - di Paolo Sturaro
Trieste

Ancora paura a Trieste. E per l’ennesima volta a provocare il caos è un immigrato marocchino, che ha aggredito le persone per strada. Una situazione che diventa sempre più incandescente, con i residenti che protestano e il governo buonista che fa finta di non sentire.

Trieste, immigrato inferocito contro persone e auto

Per strada, un nordafricano urlava e lanciava sassi contro tutte le persone che incontrava. Ma non solo. Scagliava le pietre anche contro quelle che passavano a bordo delle autovetture. La Squadra Volante si è precipitata sul posto e ha fermato l’uomo, nonostante opponesse resistenza. In un primo momento ha dichiarato di essere un pachistano. Gli agenti l’hanno accompagnato in Questura e denunciato. Era già destinatario di vari decreti di espulsione.

Ora deve rispondere a una serie di accuse

Ora l’immigrato marocchino – classe 1991 – deve rispondere a una serie di accuse. Si va dal danneggiamento, al getto pericoloso di cose, dalle lesioni personali alle false dichiarazioni sulla propria identità.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica