Taranto, 95enne violentata in casa alle 5 del mattino: le percosse, le urla disperate della donna

martedì 4 agosto 9:52 - di Gianluca Corrente
95enne violentata

Una notte da incubo. Una 95enne violentata nella sua abitazione da un 33enne pregiudicato. La donna, di Grottaglie in provincia di Taranto, ha vissuto infiniti momenti di terrore alle prime luci dell’alba.

95enne violentata, l’escamotage 

L’anziana ha raccontato ai poliziotti che, intorno alle 5, si era svegliata di soprassalto. Qualcuno infatti stava bussando insistentemente alla porta. Lei era convinta che fosse il figlio. Perciò, appoggiandosi al deambulatore, si è alzata dal letto per andare ad aprire. Con sorpresa, ha dovuto prendere atto che non si trattava del figlio ma di un giovane sconosciuto. Era in jeans e maglietta bianca, simulava un malore e le chiedeva un bicchiere d’acqua.

Il malvivente la scaraventa a terra per abusare di lei

L’anziana ha immediatamente cercato di prestare soccorso al giovane e di aiutarlo. È andata in cucina a prendere una bottiglia d’acqua e un bicchiere. Al suo ritorno, il giovane ha rifiutato l’acqua e ha assunto un atteggiamento minaccioso. Con prepotenza, ha detto di voler entrare in casa. Alle resistenze dell’anziana donna, il malvivente l’ha spinta facendola cadere violentemente per terra. Poi, dopo essersi denudato, le ha usato violenza sessuale.

L’arrivo della vicina di casa costringe l’aggressore alla fuga

La 95 violentata ha reagito all’aggressione iniziando ad urlare disperatamente. L’uomo ha iniziato a picchiarla nel tentativo di zittirla. Ma lei, nonostante le percosse, è riuscita a richiamare l’attenzione. La vicina di casa, infatti, ha sentito le  urla e si è precipitata in casa. Ha sorpreso l’aggressore che, in pochi attimi, si è rivestito ed è fuggito.

Il 33enne identificato grazie ai sistemi di videosorveglianza

I poliziotti hanno avviato così una l’indagine. Anche grazie all’analisi dei filmati dei sistemi di videosorveglianza presenti in zona, hanno ricostruito la dinamica del gravissimo episodio. E l’uomo, già noto alle forze dell’ordine, è stato identificato, rintracciato e arrestato. Deve rispondere di violenza sessuale.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica