Strage di ragazzini a Cuneo: Suv per mille metri nella scarpata, cinque i morti

mercoledì 12 agosto 10:47 - di Carlo Marini
Cuneo

Atroce strage stradale nella notte a Castelmagno, in alta Valle Grana, in provincia di Cuneo. Cinque ragazzi fra cui quattro ragazzini dagli 11 ai 16 anni sono morti. Morto, inoltre, un ragazzo di 24 anni, alla guida di un suv Land Rover uscito di strada e precipitato in una scarpata. Nell’incidente sono rimasti feriti altri cinque ragazzi, di cui due in gravi condizioni, ricoverati in ospedale. Erano tutti residenti in provincia di Cuneo.

La comitiva di nove ragazzi era salita in quota per osservare il cielo stellato, in una delle notti di stelle cadenti. All’origine del drammatico incidente, probabilmente una distrazione dell’autista.  Mentre il mezzo stava scendendo nei pressi del Santuario di San Magno, è precipitato da una strada forestale, uscendo di strada all’altezza di un tornante e iniziando a rotolare verso valle. PTutti gli occupanti sono stati sbalzati fuori dall’abitacolo.

Chi sono i ragazzi coinvolti nella strage stradale di Cuneo

Secondo la ricostruzione de La Stampa, sono questi i giovani coinvolti nell’incidente, Morti sul colpo Marco Appendino, 24 anni, di Savigliano e che era alla guida del Defender, i fratelli Nicolò ed Elia Martini, 17 e 11 anni, di San Sebastiano di Fossano, Camilla Bessone (16) e Samuele Gribaudo (14) residenti a San Benigno di Cuneo. Feriti in maniera non grave gli amici Chiara (17, di Morozzo) e Anna (17, di San Benigno, sorella di Samuele), più critiche le condizioni di Marco (24, di Savigliano), elitrasportato al Cto di Torino e di Danilo (17, di Verzuolo), trasferito in codice rosso all’ospedale Santa Croce di Cuneo.

Quindi, si ipotizza che il Land Rover Defender (da 9 posti, omologato) è precipitato per oltre 100 metri in una ripida scarpata dalla strada che conduce verso le grange Tibert, a 1.800 metri di quota, sopra il Santuario di San Magno.

Nei giorni scorsi, un altro dramma di cronaca ha coinvolto dei giovanissimi in un incidente stradale. A Napoli, un 21enne alla guida di una Smart ha ucciso la 15enne Maya Gargiulo e ferito la sua amica di 14 anni. 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica