Piano non spingete, tanto la Festa dell’Unità è deserta. Il flop in un filmato virale sul web (video)

sabato 29 agosto 13:44 - di Chiara Volpi
Festa dell'Unità deserta in un video da Youtube

Bologna, la Festa dell’Unità: deserta. Niente bagni di folla. Nessuna necessità di rispettare i distanziamenti… Hai voglia ma promettere meno dibattiti e fuochi d’artificio finali. Altro che incontri e festa del popolo dem: quest’anno più che mai la parola d’ordine di quelli che erano (e magari lo sono ancora, nonostante tutto) gli elettori della sinistra è diserzione. Lo “spettacolo” postato ancora una volta questa estate degli stand desertificati, delle sedie vuote, del buio e del silenzio intorno a tavoli e dentro le recinzioni del Parco Nord di Bologna, registrano la desolazione e il flop dell’iniziativa, a dimostrazione che neppure più lo zoccolo duro dei kompagni crede alle parole e alle manifestazioni del Pd. Ed è desolazione. Vedere per credere il video riportato in basso, postato da RadioSavana sui social e su Youtube…

Festa dell’Unità deserta: in un video di ieri il flop della kermesse

La sinistra raccoglie i frutti di una politica di compromesso scellerata sui fronti caldi: sanità, scuola, occupazione, impegno civile, amministrazione locale, furia immigrazionista. I compagni buonisti e accoglienti quest’anno non riescono a dare ospitalità ai loro elettori: sempre più delusi e disamorati. Sempre meno convinti di militanza e discussione. E oggi, alla luce dell’entusiasmo con cui organizzatori e promotori che solo pochi giorni fa hanno inaugurato la kermesse – che dovrebbe proseguire fino al 21 settembre – e che quest’anno prende il titolo di Sicuramente, unica, almeno il titolo hanno indovinato: è davvero sola e isolata nel suo genere e nelle sue frequentazioni…

Poi tocca a Laura Boldrini fare un salto… nel vuoto

La direttrice scelta per impostare e allestire la Festa, pensata nel segno di pane e politica, lascia tutti a bocca asciutta. Il calendario delle ospitate prevede la presenza di Laura Boldrini, i 10 ristoranti aperti per l’evento, dislocati in ampi spazi all’aperto, vorrebbero almeno servire qualche piatto di ragù alla bolognese… Le premesse non lasciano ben sperare. Come non preludono al meglio le polemiche, spesso vere e proprie contestazioni, che il popolo di sinistra riserva ormai da tanto a questa parte all’establishment nei Palazzi. Neppure la promessa di un fantomatico “ritorno alle origini” forse potrà molto. E lo scenario di deserto e solitudine, protesta silenziosa e abbandono, diventa lo specchio di un mondo disertato e contestato ogni giorno di più...

In basso lo scenario della Festa dell’Unità di ieri sera a Bologna, deserta e silenziosa, postato da RadioSavana in un video su Youtube.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica