Parma, immigrati aggrediscono un infermiere: lo immobilizzano e lo colpiscono con pugni in petto

lunedì 24 agosto 10:19 - di Gianluca Corrente
Parma

Un vero e proprio agguato nella notte a Parma. Quattro immigrati hanno avvicinato con una scusa un infermiere. Gli hanno chiesto una sigaretta e tre di loro hanno iniziato a distrarlo, conversando. All’improvviso il quarto gli ha messo un braccio attorno al collo per immobilizzarlo e gli ha sfilato di tasca il cellulare. Subito dopo, i giovani stranieri si sono allontanati.

L’inseguimento per le strade di Parma

A quel punto l’infermiere, di origine marocchina, ha chiamato la polizia e ha cercato di seguirli per recuperare il telefono. L’inseguimento è durato fino a quando sono arrivati all’altezza del ponte Europa. La vittima ha intercettato i rapinatori e loro hanno risposto con un’aggressione in piena regola. Uno dei giovani, infatti, gli ha sferrato alcuni colpi al petto

Il riconoscimento e l’arresto

Ha provato a prenderlo anche a calci ma non c’è riuscito. I rapinatori hanno perciò preso la via della fuga. La notte del giorno dopo, l’infermiere ha riconosciuto uno degli autori della rapina e ha chiamato la polizia.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica