Meloni ricorda la tragedia di Marcinelle: «Non osate paragonare i nostri emigranti ai clandestini»

sabato 8 agosto 11:23 - di Franco Bianchini
Marcinelle

«Oggi ricordiamo la tragedia della miniera di Marcinelle, che costò la vita a 136 italiani». Lo scrive Giorgia Meloni sulla sua pagina Facebook. «Qualche fanatico dell’immigrazione incontrollata osa paragonare quei lavoratori, emigrati per migliorare la propria condizione e quella della Nazione che li ospitava, a chi ogni giorno sbarca illegalmente in Italia esigendo – grazie alla solita sinistra – ogni tipo di diritto e senza contribuire in alcun modo alla società che li ospita. Marcinelle è il simbolo del sacrificio dei lavoratori italiani nel mondo, della loro dedizione e della loro umiltà. Noi non dimentichiamo».

Quel giorno, la tragedia di Marcinelle..

Il disastro di Marcinelle avvenne la mattina dell’8 agosto 1956 nella miniera di carbone Bois du Cazier in Belgio. Si trattò d’un incendio, causato dalla combustione d’olio ad alta pressione innescata da una scintilla elettrica. L’incendio, sviluppatosi inizialmente nel condotto d’entrata d’aria principale, riempì di fumo tutto l’impianto sotterraneo, provocando la morte di 262 persone delle 275 presenti, di cui 136 italiani. L’incidente è il terzo per numero di vittime tra gli emigranti italiani dopo i disastri di Monongah e di Dawson. Il sito Bois du Cazier, oramai dismesso, fa parte dei patrimoni storici dell’Unesco.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica