Maria Giovanna Maglie scatenata: «Conte, hai ammazzato l’economia e fai finta di niente»

sabato 8 agosto 14:51 - di Alberto Consoli
Maria Giovanna Maglie

Non fa sconti Maria Giovanna Maglie al premier Conte. Dopo la desecretazione degli atti del Comitato tecnico scientifico tutto è stato chiaro. Gli esperti dicevano una cosa, lui ne ha fatta un’altra, di diverso indirizzo, bloccando di fatto il Paese.  Giuseppe Conte si era battuto a lungo contro la desecretazione degli atti del Cts sul coronavirus e ora si capisce perché. Il rifiuto del governo, poi,  di istituire una zona rossa ad Alzano Lombardo e Nembro gridano vendetta. La giornalista, ospite di una spumeggiante puntata di Stasera Italia su Rete 4, condotto da Veronica Gentili, ha il pregio di parlare chiaro.

Tweet al vetriolo di  Maria  Giovanna Maglie

“Se Giuseppe Conte fosse stato sicuro di quello che stava facendo – commenta in collegamento  -, avrebbe detto la verità agli italiani. Ossia: ‘ Il Cts dice una cosa, ma io preferisco agire diversamente”. Invece, non solo ha agito di sua personale iniziativa, senza prendersi la responsabilità politica del suo gesto, rimprovera Maglie. Ma neanche risponde a tutto ciò che non torna circa tali documenti. Incalza la Maglie, secondo la quale non  c’era nulla da tenere segreto: “È stato tirato fuori solo il dieci per cento dei materiali, quindi non si può dire cosa ci sia davvero”. Anzi, c’è di più: “Conte non ha voluto chiudere Alzano e Nembro, città che il comitato aveva chiesto di chiudere:  eppure questo governo fa finta di niente. Io non sento nessuna risposta alle polemiche di questi giorni”,  conclude la Maglie. Sconcertata lei quanto noi.

Dopo la puntata è arrivato il suo tweet al vetriolo. “Spero che la fondazione Einaudi  oltre a ringraziare Giuseppi per quei quattro fogli che si è degnato di sganciare, dica che non c’è stata nessuna strategia né sanitaria né economica del governo, solo chiuderci in casa e ammazzare l’economia. Ieri e oggi”, conclude furibonda.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica