Firenze, immigrato aggredisce un 80enne e rompe le ossa del naso a un uomo accorso in aiuto

mercoledì 19 agosto 8:53 - di Liliana Giobbi
Firenze

Un’aggressione apparentemente immotivata quella che a Firenze ha portato all’arresto di un 20enne. Si tratta di un immigrato tunisino, irregolare in Italia e senza fissa dimora. Il giovane è accusato di aver causato lesioni gravi a un 45enne romeno che, secondo quanto ricostruito, aveva tentato di difendere un anziano aggredito proprio dal ventenne.

Firenze, immigrato tunisino contro un 80enne

L’immigrato tunisino, in piazza Tasso, si è alzato improvvisamente da una panchina e si è scagliato con rabbia contro un 80enne. Due amici della vittima sono subito intervenuti: il primo ha spinto il tunisino per impedirgli di colpire l’anziano. Ma l’aggressore ha reagito, tanto da rendere necessario l’intervento di una seconda persona, il 45enne romeno. Quest’ultimo è stato colpito anche lui con un violento pugno al volto che gli ha rotto le ossa del naso. L’uomo ha perso l’equilibrio ed è caduto riportando anche la frattura  disallineata della tibia e pluriframmentata del perone.

Per una delle vittime il ricovero in ospedale

Il 45enne ha dovuto far ricorso alle cure ospedaliere. L’ambulanza l’ha trasportato al San Giovanni di Dio a Firenze per essere sottoposto a un intervento chirurgico. L’aggressore, invece, che inizialmente aveva continuato a colpire il 45enne a terra, quando ha visto che altre persone stavano intervenendo è scappato rifugiandosi in un palazzo. Le volanti della Questura di Firenze lo hanno rintracciato e fermato mentre stava tentando di allontanarsi raggiungendo il tetto dell’edificio.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica