Cazzola, siamo al delirio: «Gli immigrati sono l’unica speranza per l’Italia»

mercoledì 5 agosto 18:05 - di Giovanna Taormina
Cazzola

L’Italia è in piena emergenza immigrazione. Ogni giorno le nostre coste sono prese d’assalto. Gli immigrati sbarcano e poi fuggono dai centri d’accoglienza creando così un problema sanitario. Lampedusa è al collasso e così tanti altri centri. Ma c’è chi come Giuliano Cazzola la spara grossa. «Crisi demografica e futuro, l’unica speranza dell’Italia sono i migranti», è il titolo di un intervento a sua firma sul Riformista. Un articolo che non è sfuggito a Matteo Salvini che ha pubblicato un post su Facebook: «L’amico della Fornero è irrecuperabile… Ma stiamo scherzando». E cita i conti che fa Cazzola: «L’Italia ha una sola speranza: i migranti. Al nostro Paese ne occorrono 180mila all’anno. L’Europa dovrebbe accoglierne 1,6 milioni».

Cazzola: «Colpo di coda della Bestia salviniana»

Nell’articolo Cazzola spara a zero contro Matteo Salvini e Giorgia Meloni. «La sinistra riformista (ammesso e non concesso che ancora esista) e le forze democratiche non devono sottovalutare il colpo di coda della Bestia salviniana». E poi ancora: «Che ha trovato (insieme a Giorgia Meloni che non può lasciare margini all’alleato/avversario su questo terreno inquinato) uno spazio d’iniziativa politica. Nel tentativo di risvegliare ed assemblare due “paure” irrazionali che l’opinione pubblica stava superando. l’immigrazione clandestina e il contagio». E poi continua: «Il gioco sporco che non è riuscito all’inizio della emergenza (quello di prendersela con i cinesi residenti), potrebbe avere successo con i negher. Che hanno ricominciato (quando mai hanno cessato?) ad attraversare il Mediterraneo portandosi appresso – ecco la novità – il contagio».

I numeri

Ecco i dati che snocciola Cazzola. «Quanto alle prospettive future, tra vent’anni, secondo uno scenario ottimistico, la popolazione italiana diminuirebbe di un milione di unità. Al suo interno vi sarebbero, però, delle trasformazioni significative. -1,6 milioni della popolazione sotto i 20 anni; -4 milioni di quella in età attiva (tra 20 e 70 anni); +4,6 milioni degli anziani over70. Questo trend sarebbe consentito in presenza – affermava Livi Bacci – di un guadagno netto migratorio tra le 160mila e 180mila unità ogni anno».

L’amico della Fornero. Irrecuperabile…

Pubblicato da Matteo Salvini su Mercoledì 5 agosto 2020

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica