Blitz antipedofilia negli Usa: liberati 39 bambini scomparsi. Erano tenuti come schiavi sessuali

lunedì 31 agosto 14:23 - di Laura Ferrari

Un’operazione di due settimane per salvare alcuni bambini scomparsi in Georgia ha portato al recupero di 39 minori e all’arresto di nove sospetti. Lo ha annunciato giovedì scorso la Fbi in una conferenza stampa con gli Us Marshal della Georgia.

Operazione Not Forgotten

“Il messaggio che rivolgiamo ai bambini scomparsi e alle loro famiglie è che non smetteremo mai di cercarli”, ha detto in una dichiarazione Donald Washington, direttore del Marshals Service. Secondo le autorità, l’Operazione “Not Forgotten” ha portato al salvataggio di 26 bambini scomparsi e alla messa in sicurezza di altri 13.

Nell’operazione gli agenti hanno arrestato nove persone, che dovranno rispondere a un totale di 26 accuse. Tra queste, crimini legati al traffico sessuale, rapimento, possesso di droghe e armi. La squadra ha effettuato l’operazione “Not Forgotten” tra le città di Atlanta e di Macon, in Georgia.

Le autorità hanno affermato che i minori erano ad alto rischio di traffico sessuale minorile, sfruttamento e abusi – e alcuni erano in condizioni mediche e di salute mentale molto critiche.

La tratta di esseri umani, definita come “schiavitù moderna”, secondo l’Fbi si registra in tutti gli Stati americani, avendo come bersaglio principale bambini e donne.

«Quando rintracciamo i minori scomparsi, è una bella sensazione sapere che stiamo mettendo il cattivo dietro le sbarre. Ma quel senso di realizzazione non è niente in confronto alla ricerca di un bambino scomparso», ha detto Darby Kirby, capo dell’unità Bambini scomparsi. «È difficile esprimere a parole ciò che proviamo quando salviamo un bambino scomparso, ma posso dirvi che questa operazione ha avuto un impatto emotivo su ognuno di noi. Stiamo lavorando per proteggerli e fornire loro l’aiuto di cui hanno bisogno».

Solo lo scorso anno ritrovati 300 bambini scomparsi

Nel 2019, il Servizio federale dedicato al recupero di minori scomparsi ha contribuito a recuperare 295 bambini sulla base di richieste di assistenza da parte delle forze dell’ordine e ha contribuito al recupero di un bambino scomparso nel 75% dei casi ricevuti. Inoltre, dei bambini scomparsi recuperati, il 66% è stato recuperato entro sette giorni dall’assistenza dell’USMS nel caso. Dall’inizio della sua collaborazione con NCMEC nel 2005, l’agenzia ha recuperato più di 1.800 bambini.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica