Azzolina: mi sono fatta un mazzo quadrato… Ecco come parla il ministro della Pubblica istruzione (video)

venerdì 7 agosto 15:43 - di Riccardo Arbusti

Lucia Azzolina, ministro della Pubblica istruzione, interviene alla trasmissione Inonda su La7 e parla del concorso per dirigenti scolastici da lei vinto e per il quale la Lega la accusa di conflitto di interessi. A puntare l’indice contro Azzolina Matteo Salvini che interviene dopo che il ministero guidato da Azzolina ha autorizzato l’assunzione di 450 dirigenti scolastici (anche Azzolina ha vinto il concorso): “È quanto meno inopportuno che il ministro Azzolina si sia stabilizzata come dirigente scolastico – afferma Salvini –  è come se io da ministro dell’Interno mi fossi assunto come vigile del fuoco, sarebbe stato quantomeno strano”.

Ma lei replica appunto smentendo ogni conflitto di interessi e spiega: “Io mi sono iscritta a quel concorso nel 2017, quando non mi ero nemmeno avvicinata alla politica. Sono molto orgogliosa di averlo fatto, mi alzavo alle 5 per studiare e poi andare a lavorare, tornare a casa e studiare di nuovo. Il politico di professione fa il politico? Io mi sono fatto un mazzo quadrato. Ero una docente, lavoravo e volevo migliorare la mia carriera”.C’è qualcosa di sbagliato in questo?”. E al conduttore Luca Telese che le fa notare che l’espressione “mazzo quadrato” è un po’ forte lei risponde ridendo: “E’ una volgarità, però è così”.

Ebbene quella volgarità rende anche l’idea del tipo di eloquio privilegiato da un personaggio che ricopre il ruolo di ministro della Pubblica istruzione e si esprime come se si trovasse a un bar di borgata. Certo non un bell’esempio per le famiglie e per gli studenti che del resto la stessa Azzolina definì così: “Non sono imbuti da riempire“. Una gaffe (gli imbuti non si riempiono) per la quale è stata presa in giro per settimane.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica