Scene di ordinaria follia: immigrato balla nudo per le strade di Tarquinia (video)

domenica 19 luglio 12:30 - di Guido Liberati

Un immigrato che balla completamente nudo in strada, forse in stato di ebbrezza. Accade anche questo a Tarquina, come appare nel video che è diventato virale in questi giorni. L’uomo si è messo a ballare tra le auto. Diversi residenti della zona hanno immortalato l’uomo, nei pressi della scuola di Luigi Dasti. Era l’alba, ma evidentemente alcuni dei cittadini già svegli hanno ripreso la scena dell’immigrato che indossa solo gli auricolari collegati a un cellulare per ascoltare musica. Coinvolto dal ritmo di ciò che stava ascoltando si è messo a danzare come se niente fosse. Non curante del fatto che fosse completamente nudo. Il fatto è avvenuto a via delle Rose, a ridosso del centro storico di Tarquinia. Incurante delle automobili che passavano, e delle persone che lo guardavano e riprendevano anche la scena, ha ballato per alcuni minuti prima di liberare il passaggio ed essere fermato. Poco dopo, infatti sono intervenuti i carabinieri per identificare l’immigrato. 

La protesta del comitato civico di Tarquinia

Scene di ordinaria follia, che si registrano periodicamente in tutta Italia.  Dura la nota di protesta del Comitato civico di Tarquinia. “Rimaniamo sbigottiti e preoccupati. Siamo consapevoli che ciò che è stato pubblicato non rappresenta la comunità tarquiniese, non rappresenta i tanti stranieri che vivono e lavorano regolarmente nella nostra cittadina” avrebbero dichiarato alcuni portavoce del comitato, sottolineando che ci sono anche molti immigrati che seguono le regole e conducono una vita normale al pari degli italiani. Il filmato del California Dream Men improvvisato a Tarquinia ha fatto il giro del web creando ilarità in chi lo ha visto, ma certo anche preoccupazione. In un altro momento della giornata in quella zona ci sarebbero potute essere mamme e papà con bambini piccoli”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica