Sangue che cola su Musumeci: il vergognoso manifesto del deputato grillino Di Paola

sabato 18 luglio 16:25 - di Robert Perdicchi

“Ogni commento sarebbe superfluo”, ha scritto Nello Musumeci su Facebook, postando quell’immagine del suo volto grondante di sangue. Una locandina realizzata dal grillo Nuccio Di Paola per annunciare la presentazione di una mozione di sfiducia contro il governatore della Sicilia. Che su Fb ha preferito lasciare ad altri il commento.

Uno per tutti: “Si mostrano al naturale, atteggiamenti tipici di ragionamenti improntati all’odio. Sono incapaci e questo è l’unico modo per ritagliarsi dei momenti di “gloria”, con la retorica che li contraddistingue, demonizzando chi la politica la fa con serietà e dedizione…”. Un odio che i grillini, a quanto pare, condividono con i partigiani.

Il sangue di Musumeci e il tentativo di dietrofront

La stessa immagine con colori diversi però. Dopo la bufera scatenata sui social dalla locandina postata dal deputato del M5s all’Assemblea regionale siciliana, Nuccio Di Paola, con la faccia dello stesso presidente della Regione in bianco e nero e sopra una colata di colore rosso che richiamava nell’immaginario l’idea del sangue, il pentastellato ha provato a difendersi. “Musumeci, che adora fare la vittima e che sa benissimo che il volantino non contiene né sangue né alcuna forma di violenza – scrive Di Paola su Facebook -, lancia sui social una campagna di vittimismo e mi scatena contro assessori e sostenitori i quali si lanciano in una gara di offese e insulti”.

Una difesa quasi peggiore della locandina stessa e senza neanche le scuse…

Il grillino fa la vittima

“Usano una tale violenza verbale – denuncia il parlamentare a Cinque Stelle – che il manifesto in confronto sembra un messaggio dei Baci Perugina. Mi danno del ‘primitivo, inetto, cialtrone, violento, insulso’ e mentre scrivo l’elenco cresce. Per non parlare dei messaggi minatori in privato dei suoi hooligan”. Di Paola ammette che l’immagine del volantino pubblicata per promuovere la mozione di sfiducia, è “forte, quasi horror e rappresenta la rabbia dei siciliani e l’incubo che il governo Musumeci fa vivere quotidianamente. Il retro del volantino (nella foto non si vede) contiene l’elenco dei motivi principali della sfiducia”.

Ah, ecco. Il retro del volantino che gronda sangue contiene i motivi del volantino stesso. Il retro.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica