Paura a Firenze, immigrato tenta di stuprare una donna in pieno centro: l’uomo è un clandestino

martedì 28 luglio 18:22 - di Redazione

Palpeggiata e poi aggredita in pieno giorno. Immigrato irregolare di origine ganese si è reso protagonista di un tentativo di stupro in pieno giorno a Firenze. La vittima una donna, 40 anni. Solo l’intervento degli uomini della Polizia che si trovavano nei paraggi ha evitato il peggio. Ancora una volta siamo alle prese con un clandestino che ha cercato di fare il bello e il cattivo tempo. Il tentato stupro  è avvenuto in piazza Vittorio Veneto, a due passi dal Lungarno Amerigo Vespucci e della Stazione di Santa Maria Novella.

È una zona centrale, chi  si sarebbe sentito in pericolo? “È una zona di transito, dove i fiorentino spesso lasciano la loro auto per godere al meglio del centro storico cittadino. Il grande viavai non ha però scoraggiato l’immigrato, che ha intercettato la donna pochi minuti dopo che questa aveva lasciato la sua auto. È stata questione di attimi: il ghanese ha avvicinato la sua vittima e ha iniziato a palpeggiare le sue parti intime. Terrorizzata e paralizzata della situazione, la donna è comunque riuscita a gridare e ha tentato una reazione, nonostante la paura”. La cronaca del Giornale è precisa, dettagliata.

C’è voluta la prontezza di spirito della donna, con le sue grida ad attirare l’attenzione dei passanti. Per cui la donna è riuscita a sottrarsi al ganese, scappare  prima che l’uomo ritentasse l’aggressione tentasse una nuova aggressione. Un insieme di concomitanze felici ha consentito che l’aggressione fallisse. Nella sua fuga la donna  ha incontrato due poliziotti che stavano effettuando il controllo sul territorio poco distante da dove si erano svolti i fatti. Subito è scattata una caccia al clandestino da parte degli uomini della Polizia di Stato, che in pochi minuti hanno individutato l’uomo.

La notizia di poco un’altro caso di aggressione a sfondo sessuale: quella  di un clandestino del Gambia a La Spezia ai danni di una donna che stava facendo jogging di primo mattino. Il ghanese – riporta la Nazione  è stato fermato dai poliziotti, quindi trasferito negli uffici del commissariato di zona. Qui gli agenti hanno appurato la sua identità e provenienza, nonché l’irregolarità sul territorio italiano. L’uomo è stato denunciato per violenza sessuale e per essere entrato in Italia in modo irregolare. Dopo il processo  potrà essere espluso dal Paese. Si spera.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica