La Ceccardi a Livorno: «A sinistra vanno al golf club a mangiare le aragoste, non fatevi fregare»

mercoledì 15 Luglio 15:53 - di Massimo Baiocchi
Ceccardi

Tappa a Livorno di Susanna Ceccardi, che, dopo aver incontrato commercianti e aver effettuato un sopralluogo al porto, ha tenuto un comizio in piazza Garibaldi. Nel cuore del quartiere popolare, la candidata alla presidenza della Toscana per il centrodestra si è confrontata con i residenti della zona. Ha ascoltato «la rabbia di quanti denunciano spaccio, prostituzione e microcriminalità da vent’anni». Poi ha tenuto un acceso faccia a faccia con alcuni contestatori, chiamandoli «amici» e invitandoli anche a dire la loro dal megafono.

Ceccardi: «Sono 70 anni che sentite sempre le stesse cose»

«Non facciamo il gioco del Partito democratico che ci vuole mettere gli uni contro gli altri», ha detto la Ceccardi. «In Toscana c’è un problema sociale che riguarda tutti, quelli di destra e quelli di sinistra. Voi ascoltate le solite proposte da 70 anni, ed è questo che vi ha ridotto così. E allora ci vuole l’alternanza che è democrazia, è miglioramento, è futuro».

«Noi soltanto abbiamo investito sui più deboli»

«Noi», ha poi continuato Susanna Ceccardi, «non abbiamo paura di venire nei quartieri popolari. Il Partito democratico non ha investito sui più deboli, vi ha fregato in tutti questi anni e continua a dire che il nemico siamo noi. Ma noi non abbiamo mai governato a Livorno».

Il fallimento della sinistra

«Questa città», ha proseguito la candidata del centrodestra alla presidenza della Regione Toscana, «ha problemi. Problemi di lavoro, tenuta di sicurezza della città, di case popolari. Da quanto vi promettono opere? Ditemi una sola opera fatta qui da Rossi per il nostro sviluppo».

L’attacco della Ceccardi a Giani

E a chi le rimprovera di non dirsi antifascista, Ceccardi ha replicato: «Il problema sono gli antifascisti a parole e non nei fatti, sono loro gli antidemocratici. Io vengo qua, mentre Giani era a Grosseto al golf club a mangiare l’aragosta».  E alla fine, riferendosi al contestatore più agguerrito: «Ce lo vedete Giani a parlare con quel signore? Tornerò qua e finiranno col votarci».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica