Fratelli d’Italia lancia un appello bipartisan per riportare Chico Forti in Italia

giovedì 16 luglio 15:00 - di Lucio Meo

L’Italia si mobiliti per Chico Forti. Lo ha chiesto a gran voce, oggi, alla Camera, il gruppo di Fratelli d’Italia, intervenuto nell’Aula di Montecitorio per chiedere che l’italiano ancora agli arresti negli Usa rientri il prima possibile in Italia.

Fratelli d’Italia chiede un impegno bipartisan

“Tutte le forze politiche in modo unitario e trasversale – ha detto il capogruppo Francesco Lollobrigida – si attivino per impegnare il Governo a fare di tutto affinché il nostro connazionale possa scontare il residuo della pena qui in Patria. Chiediamo anche la possibilità di revisionare il processo che Forti ha subìto negli Stati Uniti, a nostro avviso pieno di lacune e irregolarità, al fine di arrivare finalmente a verità e giustizia per un connazionale che si è sempre proclamato innocente e che da vent’anni è detenuto in un carcere statunitense”.

Al termine dell’intervento di Lollobrigida, tutti i parlamentari di Fdi presenti in Aula hanno esposto un volantino con scritto “Giustizia per Chico Forti”.

L’odissesa giudiziaria di Chico Forti

Chico Forti, all’anagrafe Enrico Forti , è un ex produttore televisivo ed ex velista italiano. Ha partecipato a sei mondiali e due europei di windsurf e vinto il Campionato italiano di vela, classe catamarano DART (1990).

Nel 2000 è stato condannato per omicidio negli Stati Uniti. Forti si è sempre dichiarato innocente e vittima di un errore giudiziario. Il 15 febbraio 1998 Dale Pike, figlio di Anthony Pike, dal quale Chico stava acquistando il Pikes Hotel, a Ibiza, viene trovato assassinato sulla spiaggia di Sewer Beach, Miami. Chico viene accusato di essere parte in questo felony murder, un omicidio commesso durante l’esecuzione di un crimine (truffa in questo caso, dato che l’accusa aveva posto come movente dell’omicidio una truffa di Forti ai danni di Pike padre); nel 2000[ viene condannato all’ergastolo senza la possibilità di liberazione condizionale.

Sta scontando la pena al Dade Correctional Institution di Florida City vicino Miami. Chico Forti dichiara di essere vittima di un errore giudiziario e in tanti, anche tra attori e giornalisti, da Enrico Montesano a Rita Dalla Chiesa, si sono mobilitati per l’italiano.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica