Dalle passerelle tv alla politica, lo scienziato Lopalco si candida: “Sempre stato del Pd…”

martedì 14 luglio 16:08 - di Marta Lima

La confessione di Stefano Lopalco è liberatoria. “Voglio darle uno scoop: quando lavoravo a Stoccolma sono stato presidente di un circolo Pd, che fondammo con i miei amici italiani all’estero e chiamammo ‘Sinistra sottozero’. Dato il luogo e il periodo, ci stava”. L’aneddoto, che l’epidemiologo non vedeva l’ora di raccontare all’Adnkronos Salute, arriva nel giorno  dell’annuncio di volersi candidare alle elezioni regionali pugliesi nella lista civica del governatore Michele Emiliano.

Io, da sempre di sinistra…

“Eravamo a Stoccolma, intorno al 2010 – spiega lo scienziato – e con i miei amici italiani ci incontrammo perché avevamo tutti questa voglia di rappresentare l’Italia e di tenere un pochino alta all’estero la bandiera del nostro Paese, che in quel momento era un po’ offuscata. Scegliemmo di chiamare il nostro circolo ‘Sinistra sottozero'”, sia
perché “stando a Stoccolma ci stava”, sia perché quello “era il periodo in cui a noi italiani all’estero ci incontravano, ci davano una pacca sulla spalla e ci dicevano ‘poverini…'”. Poverini perché? Ah, sì, forse governava il centrodestra…

La scesa in campo degli “esperti” di Conte

Il virologo, epidemiologo, per la precisione (ma qualcuno prima o poi spiegherà agli italiani la differenza., quando imperversano sul piccolo schermo?) scende in campo, con la sinistra, ovviamente, pronto a “incassare” il consenso per le passerelle tv del periodo di lockdown dovuto all’emergenza coronavirus. Pierluigi Lopalco, scienziato di fama già a capo della task force pugliese con un discreto compenso, ieri sera alla Sette ha confermato la notizia della sua candidatura a sostegno di Michele Emiliano, in una lista civica di centrosinistra. E con l’assessorato alla Sanità nel mirino. Una star tv che si cimenta in politica, guarda caso a sinistra…

Lopalco scioglie le riserve: “C’è bisogno di me…”

«Ho accettato la proposta che mi è stata fatta», ha detto Lopalco ieri sera a “In Onda”. Oggi la conferma da parte dell’epidemiologo dell’università di Pisa: “Se gioco una partita, provo a giocarla per vincerla”, dichiara all’Adnkronos Salute. “Emiliano mi ha chiamato e me lo ha chiesto formalmente”, spiega Lopalco, anche se “al momento non conosco ancora i dettagli. Oggi il presidente presentava le liste e io mi presenterò con la lista civica di Emiliano che si chiama ‘Con'”. E premesso che “saranno i voti quelli che contano”, lo scienziato conferma di aspirare al ruolo di assessore. Ancora nessun accordo, puntualizza, confidando però che “Emiliano mi ha detto: ‘Tu saresti il perfetto assessore alla Sanità'”. “E’ ovvio che il mio è un ruolo tecnico”, ragiona l’epidemiologo.

Emiliano lo accoglie a urne aperte…

“Ho visto la tv ieri, lo vedo determinato. Non ci ho parlato. E’ ‘partito’ da solo. E’ sparatissimo. Devo dire ieri in tv mi ha impressionato,  nel senso che è stato umile. Sono contento che sia piaciuto a un pugliese importante come Gianrico Carofiglio che ha condiviso questa sua scelta”. Lo ha detto il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, a Bari, a margine della presentazione delle 14 liste a suo sostegno, a proposito della candidatura a consigliere dell’epidemiologo Lopalco.

“Ci sono centinaia di altri candidati – ha aggiunto – non c’ è solo Pierluigi Lopalco, lui mi onora come ogni candidato che sta scendendo in campo soprattutto per darmi una mano. Con Pierluigi – ha continuato Emiliano – abbiamo lavorato pochi mesi insieme, evidentemente in questo breve periodo ha preso questa decisione, non aveva mai fatto politica e non si era mai candidato in  precedenza. Per me è un onore che una personalità come quella decida di scendere in campo al mio fianco praticamente senza condizioni”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica