Bufera su Casalino, spunta un bonifico sospetto. E Beppe Grillo chiede a Di Maio di non attaccarlo

mercoledì 29 Luglio 13:38 - di Marta Lima
rocco casalino

Il caso, a quanto pare, non è chiuso. La vicenda che coinvolge l’ex fidanzato di Rocco Casalino, coinvolto in una bufera mediatica dal “vizietto” di giocare a trading on line, con tanto di segnalazione dell’Antiriciclaggio, fa segnare un nuovo capitolo. Che riguarda, come scrive oggi La Verità, che fin dall’inizio ha raccontato la storia delle strane operazioni di Juan Alvarez, la strana partnership finanziaria con il portavoce di Palazzo Chigi, che provvedeva a “bonificare” il conto corrente del compagno poi utilizzato per speculare sui mercati.

Nel mirino degli investigatori, ci sarebbe in particolare un bonifico di settemila euro che doveva servire ai due per aprire un ristorante di sushi al centro di Roma. Ma che poi non è stato mai aperto. Dove sono finiti quei soldi? E in quelle operazioni di trading on line di Alvarez c’era lo zampino di Rocco Casalino, a conoscenza di informazioni riservate del governo?

Conte ribadisce la fiducia a Rocco Casalino

Secondo il quotidiano diretto da Maurizio Belpietro, l’Antiriciclaggio di Unicredit ha posto l’accento sugli “scambi di bonifici tra rapporti collegati tra di loro con causali generiche, unitamente a operazioni di trading probabilmente eseguite da soggetto terzo”. Da qui l’ipotesi Casalino, con un faro acceso su un  bonifico da 7.558 euro del 12 giugno 2020.

Il premier Conte, intanto, ha confermato la fiducia al suo portavoce e al momento non lo molla. Casalino, invece, avrebbe già mollato il fidanzato.

Secondo Dagospia, Beppe Grillo avrebbe chiamato Luigi Di Maio per chiedergli di non commentare lo scandalo Casalino-Alvarez, per non mettere in difficoltà Conte.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica