Sardine senza vergogna. “Godono” per i morti della Lombardia: «Vi meritate quello che è successo»

mercoledì 3 giugno 16:12 - di Fortunata Cerri
Lombardia

Le Sardine tornano all’attacco con una valanga di veleno e insulti. Le abbiamo viste offendere gli italiani definendoli i più ignoranti d’Europa. Ora arrivano altre parole indegne. Si professano contro l’odio ma sputano veleno. Le Sardine tornano quindi a far parlare e anche questa volta, in maniera molto poco lusinghiera. Questa volta contro i lombardi messi a durissima prova dai danni provocati dell’emergenza Coronavirus. Come riporta Il Giornale, che ha ripreso anche qualche commento citato su Libero. Da loro non è arrivata nessuna parola di solidarietà. E come si legge sul Giornale si sono espressi con commenti deplorevoli pubblicati sui canali social. «C’è un 30% di lombardi che tutto ciò non se lo merita, ma rimarranno come gli indiani», si legge nella bacheca dell’Arcipelago delle Sardine. E c’è chi non ha usato mezzi termini per ribadire questo concetto: «State a casa vostra, ve lo meritate quello che è successo».

Sardine e i commenti sui social

Commenti vergognosi arrivano anche dai singoli utenti dei social, in risposta a quelle frasi delle Sardine: c’è chi sostiene che i lombardi dovrebbero stare a casa loro, chi parla di ladri e soldi da restituire, chi ancora è convinto che la regione se la sia cercata e chi invece se la prende con i sostenitori dei governatori regionali, dicendo che, ancora una volta, i lombardi si meritano tutto. E c’è chi non ha usato mezzi termini per ribadire questo concetto: «Se ne stessero a casa loro!». «Con le manifestazioni sperano di far estendere il virus e di trasferirlo ad altri. Ridateci i nostri soldi, ladri», aggiunge un altro utente.

«Gli italiani sono i più ignoranti d’Europa»

Proprio qualche giorno fa ha fatto discutere il post pubblicato su Facebook da una Sardina. In un post scriveva: «Volevo dire agli intellettuali (o pseudo tali…) indignati per il tono “paternalistico” di Conte durante l’emergenza sanitari, che l’Italia è il Paese più ignorante d’Europa. E che si piazza in dodicesima posizione a livello mondiale. Volevo dire ai signori de”Non può trattare gli italiani come bambini” che in Italia ci sono i Pappalardo e che i Pappalardo riescono ad essere ascoltati».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • ALESSANDRO LEPRI 4 giugno 2020

    Quando comanderemo noi anche lora avranno quello che si meritano

  • fazio 3 giugno 2020

    adesso quando chiederanno una piazza per manifestare spero che il presidente di regione gli dia un bel calcio nel culo.

  • Piero 3 giugno 2020

    Speriamo che questi dementi non vadano a governare, altrimenti povera italia

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica