Pure YouTube dopo Facebook e Twitter: la censura corre sul Web

lunedì 15 giugno 6:00 - di Francesco Storace

Al posto della mascherina sul web hanno messo la museruola: la censura colpisce inesorabilmente, informare è sempre più complicato. Siamo nel regno della libertà, si diceva della rete, e invece anche da queste parti l’aria tanfa di regime.

Ci stavamo abituando alle prepotenze di Facebook, che si è abbattuta inesorabilmente anche su una mia pagina e su un mio profilo. Pazienza. Poi Twitter, anche lì colpito un altro mio account. E a scanso di equivoci non pubblico pazzie come le considerano quelli lì, i padroni della libertà di informazione. Ma a volte bastano nomi e cognomi.

La censura sul web

Ho smesso di pensare a un fatto personale da tempo, perché ogni giorno ricevo segnalazioni di disattivazioni di profili di amici che lamentano la censura sul web.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Cesare Zaccaria 16 giugno 2020

    Ad onta della nostra costituzionequanto a libertà di opinione il nostro strano paese
    si colloca all’87mo posto nel mondo. Io stesso nella mia veste di giornalista e non solo di giornalista sono spessissimo oggetto di censure. Se un giovane mi chiede chi ha fondato dalle paludi Latina, Sabaudia, Aprilia, Pomezia e molte altre non posso fare nomi, ho provato a dire Padre Pio.

  • Giuseppe Forconi 16 giugno 2020

    …. chi e’ cantava…” la verita’ mi fa male lo sai……”
    C’e’ chi ha potere di dire ai signori dei WEB, quello lo chiudi, quello gli spari, quello non deve commentare, etc.etc.

    quindi …..” la verita’ VI fa male,,,,, e lo sapete….”
    chiudete pure i web, ma non potrete mai chiudere la realta’ delle cose perche’ il popolo ha la memoria come quella degli elefanti e non dimentica.

  • tommaso bisi griffini 15 giugno 2020

    imporre ai giganti del web il tetto massimo dell’ uno percento di contatti giornalieri per smantellare i loro monopoli.

  • stefano 15 giugno 2020

    abbandoniamo tutti i social

  • Max 15 giugno 2020

    basta boicottare loro …. niente pubblicità …… niente soldi…..

  • Paolo 15 giugno 2020

    Il regime grillo comunista avanza,e noi non facciamo niente per fermarlo, anzi vediamo sempre più spazi di libertà e ne siamo pure contenti, vedere i vari DPCM e i vari protocolli folli del CTS.

  • Pavel 15 giugno 2020

    Questo è quello che gli italiani si meritano . Hanno accettato ogni sopruso da trenta anni ,redditometro spesometro risparmiometro,studi di settore , parametri isa,limitazione del contante ,eliminazione del segreto bancario ,Imu ,tasi,tari,mascherine,eliminazione della libertà per tre mesi divieto di lavorare ,divieto di culto ,costituzione violata in 10 punti , diritti umani calpestati ecc ecc, non hanno detto mai detto nulla . Sarà sempre peggio! E la opposizione sempre zitta !

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica