Palamara, il mito del wrestling Hulk Hogan scrive a Crosetto. Mistero svelato

domenica 7 giugno 19:39 - di Lucio Meo

“Sorry, my brother”. Firmato: Hulk Hogan. Un commento arrivato sotto a un articolo dell’esponente di Fratelli d’Italia, Guido Crosetto, nel quale si prendeva di mira l’ex presidente dell’Anm, Luca Palamara, presenzialista in tv nonostante lo scandalo che lo coinvolge. isponda ad un messaggio sulla presenza di Luca Palamara nello studio di Porta a Porta, da Bruno Vespa.

“Palamara in tv, che scandalo…”, aveva scritto Crosetto

“C’è Palamara da Vespa. Un cittadino normale o un politico, sarebbero probabilmente in carcere. Ingiustamente. Lui è totalmente libero. Giustamente. Essendo un magistrato, ha anche la possibilità di andare in TV a difendersi. Questa è la fotografia più chiara della Casta vera”, scriveva Crosetto il 4 giugno. Tra le centinaia di commenti, era arrivato anche quello di Hulk Hogan. “Sorry my brother HH”.

Quel commento era vero, non un fake, e quel nome eclatante, famosissimo nel mondo, il nome del più importante wrestler che abbia calcato i ring di tutto il mondo, l’americano Hulk Hogan. Perché? Come mai il culturista è intervenuto su una vicenda tutta italiana come quella dei magistrati italiani che condizionavano inchieste e processi per fini politici, mettendo nel mirino, in particolare, Matteo Salvini?

Il mistero svelato da un fan di Hulk Hogan

La spiegazione l’ha fornita un estimatore di Crosetto, tale Manuele Poli, appassionato di wrestling, fan dell’esponente di FdI ma anche di Hogan. “Un paio di giorni fa Hulk mi aveva bloccato per sbaglio, l’ho contattato con un altro profilo per fargli notare l’errore, quindi mi ha sbloccato e per scusarsi con me ha scelto di rispondere ad un post di Crosetto che avevo retwittato sulla mia bacheca…”, ha scritto Poli. Che ha chiarito anche il mistero allo stesso Crosetto, che per quanto simile, nella stazza, al wrestler americano, non aveva mai avuto il piacere di conoscerlo…

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica