Notte prima degli esami: Azione Studentesca in blitz nelle scuole, l’Azzolina straparla versione Osho (video)

mercoledì 17 giugno 14:38 - di Chiara Volpi

Azzolina versione Osho superstar e proteste studentesche. Anche per oggi la ministra è nel mirino di avversari politici, internauti, studenti e famiglie.  E così, le parole e i fotogrammi della ministra dell’Istruzione grillina passano al setaccio dei media. Il suo “in bocca al lupo” ai maturandi viene vivisezionato. Le immagini del suo arrivo all’istituto di Bergamo per l’avvio inaugurale degli esami di maturità rimbalzano da un social all’altro. Poi arriva la vignetta di Osho in prima pagina su Il Tempo: e il web si sganascia. Ma c’è davvero poco da ridere. Soprattutto per e tra gli studenti. Tanto che, nella fatidica “notte prima degli esami”, si registra il blitz di Azione Studentesca nelle scuole di Roma. E in una nota il movimento di FdI ne spiega motivazioni interventiste e argomentazioni politiche.

Azzolina versione Osho e blitz notturno di “Azione studentesca” (FdI) nelle scuole

Un blitz, quello di Azione Studentesca, mirato a sottolineare inadeguatezza e preoccupazione di famiglie e studenti del Belpaese per la scuola versione 2.0 voluta dal ministro Azzolina. Così, in una nota appena diramata, il gruppo studentesco di Fratelli d’Italia, commenta l’iniziativa notturna e attraverso le parole di Leonardo Samà, responsabile Azione Studentesca, e Francesco Todde, presidente di Gioventù Nazionale Roma, spiega:«La scuola italiana versa nella più totale confusione. Abbiamo capito solo a dieci giorni dall’esame di Maturità come poterlo svolgere e non sappiamo ancora se e come le scuole riapriranno a settembre. Eppure, i proclami sensazionalistici del ministro, uno dei peggiori della storia, hanno caratterizzato i notiziari durante i mesi dell’emergenza Covid».

«Frasi sconnesse, il nerbo della comunicazione» della ministra

Quindi la nota prosegue: «Frasi sconnesse, senza senso e contraddittorie, sono state il vero nerbo della comunicazione del neo dicastero della Scuola a 5 stelle». Per questo, prosegue lil comunicato, «abbiamo scelto una breve rassegna delle follie di Azzolina, che con imbarazzo dobbiamo chiamare ministro, tappezzando le scuole di Roma la notte prima degli esami. A tutti i maturandi, i primi a subire le indecisioni e la paura di governare dei 5 stelle, il nostro in bocca al lupo». Nel frattempo, web, giornali e tv, immortalano l’Azzolina alle prese con messaggi e visite inaugurali.

Il web passa al setaccio dichiarazioni e video della numero uno dell’Istruzione…

In un video, postato su Youtube (e pubblicato in basso), rilanciato enfaticamente da molti quotidiani schierati, la ministra afferma trionfalisticamente: «Siete nella storia: il 17 giungo e i giorni seguenti rappresenteranno la maturità 2020, cioè un ponte verso il futuro». Un ponte che scricchiola, disseminato di pericolose buche e contornato da insidioso silenzio istituzionale. E tutti si chiedono: quali le valutazioni di questa maturità sui generis? E, soprattutto, come riapriranno le scuole a settembre, dal momento che mentre ancora si discute su una data certa, non si conoscono le modalità del rientro?   https://www.youtube.com/watch?v=U7Pd6VS7eT4

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica