«Noi non dimentichiamo»: la Meloni ricorda la strage di Tienanmen. E posta il video

giovedì 4 giugno 17:35 - di Angelica Orlandi
Tienanmen

«Il 4 giugno del 1989 la Cina Comunista represse nel sangue l’amore per la libertà e la voglia di lottare per quei diritti troppo spesso negati, ancora oggi, a migliaia di cinesi. Le immagini della protesta di Piazza Tienanmen e il coraggio di quel giovane studente che, da solo, fermò una colonna di carri armati sono per noi, e per il mondo, simbolo di libertà. Noi non dimentichiamo». Con queste parole dai suoi profili social Giorgia Meloni ricorda una data che non dimentichiamo. Lo fa postando il video entrato nella memoria collettiva di noi tutti. E che continua ad emozionare. Libertà e coraggio Gli anniversari sono un monito per il presente e il futuro. A trentuno anni dalla protesta di Tienanmen non sorprende poi tanto l’assordante silenzio di  molti. I molti pronti a scendere in piazza per qualsivoglia diritto ma solo se collima con il ‘politicamente corretto’. Ma nell’anniversario di  Tienanmen stranamente vengono colti da afasia. Noi non dimentichiamo. Fratelli d’Italia  non dimentica.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Francesco Ciccarelli 4 giugno 2020

    Non dimentichiamo il giovane Wang Weilin, che si oppose ai carri armati: fu arrestato e ucciso di lì a poco.

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica