La Russa a “L’Aria Che Tira” perde la pazienza: «Non mi fate parlare perché sono scomodo…» (video)

lunedì 8 giugno 18:31 - di Sara Gentile
La Russa

Ignazio La Russa perde la pazienza e minaccia di lasciare il collegamento. Succede a L’Aria Che Tira dove il senatore di Fratelli d’Italia è stato chiamato da Myrta Merlino per parlare dell’emergenza economica dopo il coronavirus. Il tutto inizia quanto la conduttrice gli dà la parola. Ma Augusto Minzolini lo interrompe subito. «Scusa – dice La Russa – veramente ha dato la parola a me». Poi tutto sembra tornare alla normalità,

La Russa: «Il mio barbiere Cosimo…»

La Russa prosegue portando come esempio quello che sta accadendo intorno a lui. «Il mio barbiere Cosimo ha deciso che non riaprirà, non crede che questo governo lo aiuterà. Lui che è anziano è andato verso la disillusione e la rinuncia». E ancora: «Il ragionamento di Minzolini mi sembra strumentale». Poi la replica del giornalista del Giornale: «Ma no…». Un’uscita che inizia a scaldare La Russa: «Fammi finire, io non ti ho interrotto». Ma l’apice viene raggiunto di lì a poco quando la Merlino lancia la pubblicità: «Ma come? Non mi fate parlare perché sono scomodo? Sono stato proprio dimenticato. Perché non mi fate parlare? Sarò scomodo? Evidentemente oggi sono scomodo. Anche se non è da te, Merlino, me ne vado».

«C’è un sentimento generale di insoddisfazione»

Nel corso della trasmissione La Russa ha parlato  anche delle manifestazioni di piazza.  «Ciò che unisce queste piazze è che c’è un sentimento generale di insoddisfazione. È sbagliato dire ci sono i comizi giusti, ci sono i cortei sbagliati. Tutte le manifestazioni vanno rispettate se riescono  a restare nell’alveo della civiltà. Quando escono fuori, indipendentemente da chiunque le faccia,  sono sbagliate. Io, per esempio, non ho mai sentito fare una valutazione del genere sulle devastazioni  che hanno fatto i centri sociali negli anni. Non è mai stato detto su una manifestazione, esempio piazza San Giovanni, guarda cosa succede a sinistra coi centri sociali. Io credo che il rispetto finisca  dove comincia l’inciviltà e dove comincia la violenza. Ma fino a quel momento nessuno è abilitato a dire quelli speculano e quelli no. Qualunque manifestazione ha una sua ragione».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • eddie.adofol 9 giugno 2020

    LA RUSSA MA PERCHE’ CI VAI POI SPECIALMENTE DALLA MERLINO CHE E’ DIVENTATA UN’ANTIPATICONA PARLA SEMPRE LEI E QUANDO COMINCI A PARLARE DI COSE SGRADITE ALLA SINISTRA E A LEI VA SUBITO IN PUBBLICITA’ E ANCHE QUELL’ALTRA QUELLA DEL POMERIGGIO LA MORA MO NON MI RICORDO COME SI CHIAMA INSOMMA LA 7 E UNA TV DI SINISTRA E UN CONSIGLIO A QUELLI DI DX NON ANDATECI PIU’ TANTO SE LA CANTANOE SE LA SUONANO DA SOLI però non ci mandano a votare hanno la tremarella all’ano. BOICOTTARE LA TV7——————

  • Paolo 9 giugno 2020

    Ma perché ci andate, lo sapete che vi fanno solo iniziare e mai finire un concetto a differenza dei suoi amici

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica