La rabbia degli infermieri di Bologna in un corto. Al governo: “Vergogna, ipocriti” (video)

venerdì 5 giugno 14:53 - di Alessandra Danieli
Hanno dato la loro vita per noi, e sono stati traditi. Sono gli infermieri, in prima linea da sempre. Non solo in questi mesi d’inferno.

Gli infermieri al governo: Vergogna, traditori

“Non sono un eroe”, è la voce ripetuta che si ascolta dal cortometraggio degli infermieri del Maggiore di Bologna. Abbandonati e venduti da un governo “traditore”. Nel video diffuso sui social si vede il premier Conte parlare in aula. Viene isolato il passaggio ipocrita nel quale il capo del governo esprime un “sentito ringraziamento”. Agli sforzi straordinari di medici e infermieri. “Che rischiano la vita per salvare quella degli altri”. E giù applausi per la gloria delle telecamere. Ma che cosa ha fatto concretamente il governo? Nulla. Nulla, denunciano gli infermieri.
Nel filmato alle parole di Conte seguono le immagini di infermieri all’opera. L’audio riporta frasi emblematiche. “Sono quello che hai picchiato”. “Sono quella a cui hai tirato un monitor.”. “Sono quella che accudisce i tuoi genitori quando non ci sei”. Ma non vogliono essere chiamati eroi. Siamo infermieri – scandiscono – dietro alla mascherina. E gridano agli uomini di governo “Vergogna. Ipocriti”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica