Il mostro ha parlato, Maddie è stata assassinata. “Ci sono prove concrete”

martedì 16 giugno 11:14 - di Marta Lima

Il mostro, l’orco, il pedofilo, potrebbe aver parlato. E confessato il suo aberrante crimine. Il procuratore tedesco a capo dell’indagine su Madeleine McCann, la bimba scomparsa nel 2007 in Portogallo all’età di 3 anni, ha scritto ai genitori della piccola per comunicargli di avere “prove concrete” che la figlia è stata assassinata, ma “non può rivelare altre dettagli”.

Hans Christian Wolters sta conducendo le indagini su Christian Brueckner, 43 anni, l’uomo indicato come il principale sospettato della scomparsa di Maddie. Secondo quanto riportato dal Daily Mail e dal Mirror, Wolters ha detto che c’è stato un crescente scambio di informazioni tra la squadra tedesca, Scotland Yard e il Portogallo, ma ha ammesso che “non tutti i dettagli sono stati trasmessi”. La svolta, però, era dietro l’angolo, ormai.

Parlando dal suo ufficio nella città tedesca di Braunschweig, Wolters ha detto al Mirror: “Abbiamo ristabilito i contatti con la famiglia McCann per iscritto. Ovviamente, consideriamo che sarà molto difficile per la famiglia sapere che consideriamo Madeline morta, ma non possiamo dire perché. E’ più importante inchiodare il colpevole piuttosto che mettere le nostre carte sul tavolo spiegando loro perché pensiamo lo sia”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Lia ..... 17 giugno 2020

    Per questi crimini senza dubbio la pena di morte ..

  • Mauro Baldi 16 giugno 2020

    Se questo assassino ha parlato e c’è modo di farlo parlare.. Per me va legato per il collo al primo albero che troviamo…

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica