Fabrizio Corona rischia di tornare in carcere. Il messaggio: «Ho fiducia, ma…» (video)

lunedì 8 giugno 13:18 - di Giorgia Castelli
Fabrizio Corona

Fabrizio Corona rischia altri nove mesi di carcere. Nuova udienza per la ridefinizione della pena. Oggi la decisione dei giudici della Cassazione. Un’altra tegola per l’ex re dei paparazzi che sta scontando ai domiciliari la pena, in attesa della decisione. A sorpresa Corona ieri è tornato A Live – Non è la d’Urso. Nel breve video messaggio mandato in onda Corona si è mostrato molto calmo e, con una voce quasi flebile, ha detto: «L’8 giugno del 2020, c’è una udienza importantissima. L’ennesima per la mia vita. Non è un processo ma una udienza in Cassazione a porte chiuse. Si decide se devo rifarmi nove mesi di pena… che ho già fatto! Quindi rifare nove mesi che ho fatto che mi erano stati concessi dal magistrato giustamente e che erano stati giudicati in senso positivo».

Fabrizio Corona: «Voglio avere fede»

Poi Fabrizio Corona ha aggiunto: «Sono sereno anche se questo momento è un momento particolare per la giustizia italiana… Voglio avere fede nella giustizia italiana e voglio sperare che tutti gli italiani possano avere fiducia nella giustizia italiana. E che, per una volta, le cose vadano come devono andare. Ovvero che ciò che è giusto mi possa essere concesso. Visto che tra una cosa e un’altra ho fato più di sei anni dietro le sbarre e sono in ballo dal 2007. Quattordici anni della mia vita. In questo momento sono agli arresti domiciliari. Rispetto tutte le regole. Ma lotto affinché mi venga riconosciuto ciò che credo sia giusto».

Parla il suo legale

L’ex paparazzo sarà di nuovo processato per “delle cavolate fatte a novembre”, come spiegato dal suo avvocato Ivano Chiesa  che a “Live – Non è la d’Urso” ha spiegato: «Fra le tante, è andato in televisione a fare delle cose alla Corona. Certo è un uomo eccentrico, particolare e narcisistico. Diciamo basta però».

 

https://www.facebook.com/vigofficial/videos/874111236409257/

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica