Pillon: “Vi svelo il bluff di Renzi sul contante. La verità è che a sinistra pensano solo alle tasse” (video)

martedì 30 giugno 12:51 - di Gigliola Bardi
contante

Un video di tre minuti e la teoria di Matteo Renzi sul contante, ovvero sul perché ne va limitato l’uso, finisce smontata punto per punto. Lo ha realizzato il senatore della Lega, Simone Pillon, alla vigilia dell’entrata in vigore delle nuove “assurde limitazioni del contante, fortemente volute da Renzi e Conte”.

 Così la lotta al contante penalizza il cittadino

“Continuano a trattare gli italiani come una massa di delinquenti evasori. E costringono le persone per bene a pagare più volte le tasse sugli stessi soldi. Il tutto per arricchire le loro amate banche”, ha scritto ancora Pillon a commento del video che ha postato sulla sua pagina Facebook. Nel video sono montate in sequenza le teorie di Renzi e le obiezioni del senatore leghista. Renzi esalta i vantaggi economici che arriverebbero dalla limitazione del contante? Pillon ricorda che “50 euro sono sempre 50 euro, solo che se li metti in banca in breve quei 50 euro, tra tasse, commissioni, spese di tenuta conto, spese di bancomat, ecc. ecc. diventano zero“. Renzi canta le lodi della voluntary disclosure tassata dal 10-15%? Pillon si domanda per quale motivo bisognerebbe compiacersi di pagare ulteriori tasse su soldi che, benché conservati in contanti, sono stati già tassati all’origine.

Pillon: “La sinistra pensa sempre e solo alle tasse”

E così avanti colpo su colpo, finché lo stesso Pillon non decide di arrivare al punto della questione: Voi di sinistra avete in mente sempre e solo tasse. Renzi, ti voglio dare un suggerimento gratis: levate i limiti all’uso del contante, consentite ai cittadini di spendere e, soprattutto, levate le mani dalle tasche degli italiani”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica