Alex Zanardi, ore di ansia: condizioni gravissime. L’autista del camion negativo ai test di alcol e droga

sabato 20 giugno 9:58 - di Fabio Marinangeli
Alex Zanardi

Ore di ansia per Alex Zanardi, ricoverato da ieri in terapia intensiva. È in condizioni stabili ma sempre «gravissime» dopo l’incidente avvenuto mentre il campione gareggiava con la sua handbike in provincia di Siena. L’ex pilota di Formula 1, 53 anni, ha trascorso la notte nel reparto diterapia intensiva del policlinico universitario di Santa Maria delle Scotte di Siena.

Alex Zanardi, 3 ore di intervento chirurgico

Alex Zanardi, quattro volte campione paralimpico, è stato ricoverato in prognosi riservata da ieri sera, alle ore 22. L’intervento neurochirurgico e maxillo-facciale è durato circa tre ore. Aveva ferite e traumi alla testa. L’atleta paralimpico bolognese stava partecipando, in handbike, alla staffetta tricolore “Obiettivo 3”, un’iniziativa benefica dedicata alla ripartenza dell’Italia dopo l’emergenza per l’epidemia di coronavirus.

La handbike ha cambiato traiettoria

Ancora in corso la ricostruzione esatta della dinamica. Alla fine di una discesa, con la strada che curvava verso destra, la sua handbike avrebbe cambiato traiettoria, scivolando nella corsia opposta finendo contro un camion. Sulla vicenda la Procura di Siena ha aperto un fascicolo d’indagine ipotizzando il reato di «lesioni gravi o gravissime da incidente stradale» sulla base dell’articolo 590 bis del codice penale.

Sequestrati i mezzi coinvolti

I carabinieri della compagnia di Montepulciano (Siena) hanno sequestrato i mezzi coinvolti nell’incidente stradale. I militari dell’Arma hanno sequestrato il camion, guidato da un 44enne senese, contro cui ha sbattuto Zanardi, e l’handbike su cui viaggiava il campione paralimpico. Il sequestro stato eseguito per ricostruire la dinamica dell’incidente.

L’autista negativo ai test su droga e alcol

Non aveva assunto né alcolici né sostanze stupefacenti l’autista del camion contro cui è andato a sbattere Alex Zanardi.Il 44enne autotrasportatore, residente in provincia di Siena, alla guida del mezzo pesante di proprietà del padre, è stato sottoposto all’alcoltest e al prelievo per la ricerca di sostanze stupefacenti. Entrambi gli esami hanno dato risultati negativi. L’autotrasportatore ha dato la sua versione dei fatti sull’accaduto, raccontando la dinamica dell’incidente di cui è stato testimone.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica