A Repubblica preparano il solito titolo a senso unico….

martedì 2 giugno 15:06 - di Francesco Storace
Repubblica attaccherà Meloni e Salvini

Dovremmo fare un sondaggio sul titolo di Repubblica di domani. Perché c’è già da restare allibiti a leggere chi straparla di “assembramenti” per il raduno, limitato volutamente a qualche centinaio di persone, del Centrodestra a Roma, come in tante altre piazze d’Italia.

Le persone che pacificamente hanno accompagnato Giorgia Meloni, Matteo Salvini e Antonio Tajani dietro un tricolore lungo mezzo chilometro non erano “untori di destra”. Ma gente stanca di un governo che ha ridotto l’Italia allo stremo.

Repubblica strillerà ancora

Persone in carne e ossa. Con il pieno diritto di dire basta. Oppure manifestare spetta solo a chi scende in piazza il 25 aprile, con tanto sussiego da parte di chi si gira dall’altra parte per non vedere gli assembramenti rossi?

In questi mesi ci è toccato persino assistere alle adunate di Giuseppe Conte con i lavoratori del ponte di Genova come con i giornalisti costretti a stare ammucchiati tutti assieme.

Rispetto, mille volte rispetto, pretendiamo per chi ha sacrificato un giorno di festa in famiglia per dedicarlo – a nome di tutti quelli che avrebbero voluto esserci ma che non hanno potuto farlo – ad una Nazione sofferente per quello che è successo, per le decine di migliaia di morti al tempo del coronavirus.

Gente comune che dice basta

A Roma c’erano i parlamentari del Centrodestra e anche gente comune che ha voluto assistere ad una passeggiata rappresentativa dell’indignazione popolare rispetto alle troppe sceneggiate di governo. Altro che assembramenti….

Repubblica prepari i suoi cronisti per il 4 luglio, quando vedranno ancora più gente – una moltitudine – che vuole che si metta fine all’esperienza di Giuseppe Conte. Il futuro dell’Italia, la sua ricostruzione, non può essere messa ancora nelle mani di questi sciagurati che si sono impossessati di Palazzo Chigi.

Sono quelli che hanno fatto coriandoli di ogni proposta per combattere assieme il virus. Non hanno più diritto di parlare a nome della Nazione italiana.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • aldo 2 giugno 2020

    Cominciate a prendere coscienza che verremo a prendervi e vi butteremo fuori dal Palazzo………..forza Capitano e >Giorgia!!!!!

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica