Stringe una cinghia di tela al collo di un tassista, gli ruba i soldi, lo minaccia e si fa portare a casa

lunedì 25 maggio 8:06 - di Paolo Sturaro
tassista

Momenti di terrore, un’aggressione in piena regola. Il tassista ha vissuto un incubo, ha temuto il peggio. Il suo racconto – su cui sono in atto le verifiche – è dettagliato. Il “cliente” gli avrebbe stretto al collo una cinghia di tela. Si tratta di un 25enne residente a Montecatini Terme, in provincia di Pistoia. Deve rispondere alla accuse di rapina, resistenza a pubblico ufficiale e possesso di armi e  oggetti atti ad offendere.

Il tassista sotto shock ha ceduto di fronte alla violenza

Il tassista ha raccontato ai poliziotti che il giovane gli aveva chiesto di portarlo a Fucecchio (Firenze), in un bosco solitamente frequentato da spacciatori e tossicodipendenti. Intuendo la situazione di pericolo, il tassista aveva fermato il veicolo. Ma il giovane, con una cinghia simile a un grosso collare per cani, gli aveva cinto il collo con forza. Così facendo, l’aveva convinto a farsi portare a destinazione.

Il viaggio di ritorno e le nuove minacce

Una volta sul luogo, il giovane ha intimato al tassista di consegnargli 40 euro per l’acquisto dello stupefacente. E ha preso anche il borsello con altro contante e i documenti. Ma non solo. Durante il tragitto di ritorno, l’aggressore aveva minacciato il tassista di pesanti ritorsioni qualora avesse chiamato le forze dell’ordine.

Ecco come la polizia ha individuato l’aggressore del tassista

Dopo aver ascoltato la vittima, i poliziotti hanno avviato le indagini. Poi, una delle scorse sere hanno ricevuto di nuovo segnalazioni. Infatti, al servizio taxi – in forma anonima come nella precedente occasione – era giunta la richiesta di una corsa con partenza dal medesimo luogo. E cioè da Pieve a Nievole (Pistoia), luogo in cui qualche sera prima era stato prelevato l’aggressore. I poliziotti hanno così individuato il 25enne che ha rifiutato di consegnare i documenti brandendo un coltello contro gli operatori. Per riuscire a bloccarlo, gli agenti hanno dovuto utilizzare spray urticante.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica